Movida da sballo, è ancora allarme: ragazzo di 15 anni finisce in coma etilico

Lunedì 4 Aprile 2022 di Giulia Sancricca
Movida da sballo, è ancora allarme: ragazzo di 15 anni finisce in coma etilico

MONTECASSIANO  - Movida all’insegna degli eccessi nella notte tra sabato e domenica scorsi. A Montecassiano un 15enne è stato trasportato in ospedale in coma etilico, mentre a Porto Recanati sono intervenuti i carabinieri per due avventori che stavano creando scompiglio in discoteca. È il bilancio di un altro fine settimana in cui i locali notturni della provincia sono stati presi d’assalto e non è mancato qualche problema. Rafforzati i controlli nel weekend, sia in prossimità delle discoteche che sulla strada. 

Lanciano mattoni sul pallone geodetico, poi il branco si dà alla fuga: i vigili prendono tre bulli di 14 anni

 


Erano circa le 3 del mattino quando, fuori da una discoteca di Montecassiano, sono intervenuti i sanitari del 118 per soccorrere un 15enne della provincia di Fermo. Il giovane avrebbe abusato dell’alcol fino ad avere bisogno di essere trasportato in ospedale. Sul posto sono intervenuti anche i carabinieri. I militari dell’Arma di Porto Recanati, invece, sono stati impegnati all’esterno di una discoteca della città rivierasca. Nel locale, infatti, c’erano due avventori che, in preda ai fumi dell’alcol, avrebbero creato problemi ad altri clienti. Sono così stati accompagnati fuori dal personale della sicurezza, per essere identificati dai carabinieri.

Uno dei due avventori, inizialmente, avrebbe reagito in malo modo alla richiesta dei militari di fornire le proprie generalità. Il giovane, nel tentativo di divincolarsi, avrebbe anche sferrato calci nei confronti di alcune persone che erano intervenute per calmarlo. Entrambi i clienti su di giri sono stati portati in caserma per gli eventuali provvedimenti del caso. A Porto Recanati è molto importante il lavoro che viene svolto ogni fine settimana dai militari dell’Arma, dagli uomini della sicurezza del locale e dai volontari della Croce Rossa di Porto Potenza. Nella città rivierasca, come in tutta la provincia di Macerata, continuano ad essere potenziati i controlli da parte delle forze dell’ordine. Particolare attenzione alle zone più gettonate dagli amanti della movida. Una presenza che permette di prevenire eventuali episodi molesti e al tempo stesso essere pronti ad intervenire qualora si verificassero situazioni spiacevoli. 


Tra gli obiettivi la tutela della sicurezza stradale, per scongiurare le cosiddette stragi del sabato sera. Controlli che vengono effettuati anche con l’etilometro: la finalità è contrastare il fenomeno della guida in stato di ebbrezza. Tra l’altro le forze dell’ordine sono impegnate anche sul fronte della prevenzione. Alla base resta sempre la sensibilizzazione nei confronti dei più giovani. Negli ultimi mesi organizzate campagne mirate (anche con il coinvolgimento della scuole) sui pericoli legati al consumo di droga e alcol

Ultimo aggiornamento: 15:25 © RIPRODUZIONE RISERVATA