Mogliano, raid choc dei ladri in chiesa. Spariti reliquie e oggetti preziosi

Lunedì 2 Dicembre 2019
Un pattuglia dei carabinieri
MOGLIANO - Entrano in chiesa e rubano quasi tutto: un calice, sei candelabri in legno, un paio di quadri, un crocefisso, la statuetta con le reliquie di San Grisogono, tutto risalente al periodo compreso tra il ‘700 e l’800. Il colpo è stato messo a segno nella chiesa di San Grisogono, nell’omonima frazione di Mogliano (Macerata), dove alcune volte all’anno si celebra la messa. 
Il furto è stato scoperto venerdì mattina da una signora del posto incaricata alle pulizie dato che prima di Natale la chiesa sarebbe stata aperta. Una volta dentro ha subito notato che mancavano un paio di quadri e poi, avvicinatasi all’altare, si è accorta che erano spariti pure i candelabri, la statua di San Grisogono e il resto degli oggetti in sacrestia.

LEGGI ANCHE:
Vallefoglia, furto sacrilego in chiesa i ladri fanno sparire il calice sacro

L’ultima volta che è stata aperta la chiesa è stato una ventina di giorni, ed ogni cosa era al suo posto. Dunque è difficile stabile il giorno del furto. La prima cosa che ha fatto la donna è stata quella di avvertire il parroco padre Mauro Valentini che dopo il sopralluogo ha chiamato i carabinieri della locale stazione. Immediato il loro arrivo sul posto.
Effettuati gli accertamenti sono state avviate le indagini per risalire ai responsabili. I malviventi sarebbero entrati da una porta secondaria della canonica e da lì hanno forzato una seconda porta di ferro che conduce in sacrestia. L’ingresso principale è stata trovato chiuso e non presentava segni di scasso. Non è escluso che il furto sia stato effettuato su commissione. 

LEGGI ANCHE:
Fabriano, scardinano il lucchetto e rubano la statuina della Madonna Ultimo aggiornamento: 15:51 © RIPRODUZIONE RISERVATA