Colpito dall'arbitro con una testata: "congelata" la squalifica di due anni

Giovedì 5 Marzo 2020
Mogliano, colpito dall'arbitro con una testata: "congelata" la squalifica di due anni

MOGLIANO - Vede un barlume di luce Matteo Ciccioli, il portiere del Borgo Mogliano (Seconda Categoria) rimbalzato sulle cronache nazionali per aver ricevuto una testata dall’arbitro e per essere stato punito, a sua volta, con una squalifica di più di due anni. Adesso un nuovo capitolo: preso atto della presunta condotta violenta dell’arbitro (nel frattempo colpito da Daspo) nei confronti del calciatore, la Corte sportiva d’appello territoriale, riunitasi martedì scorso, ha optato per la sospensione della squalifica inflitta a Ciccioli che aveva depositato il ricorso.

LEGGI ANCHE:
Coronavirus, balzo in avanti stanotte dei nuovi contagiati nelle Marche: i tamponi positivi ora sono 124

Contagiati dal Coronavirus escono a portare a spasso il cagnolino: fermati dai carabinieri


Insomma, il portiere classe ’82 potrà ricominciare immediatamente a giocare una volta che il calcio dilettantistico avrà superato la fase di stasi dovuta al Coronavirus. Lo stop fino al 30 aprile 2022 è stato sospeso, non annullato, in attesa che la stessa Corte Sportiva possa pronunciarsi in modo perentorio. Insomma, le indagini continuano. Matteo Ciccioli, intanto, può festeggiare parzialmente ma non troppo. «Un buon inizio? Sì, ma spero che tutto possa concludersi presto in maniera definitiva».

© RIPRODUZIONE RISERVATA