Cloro in piscina, scatta l'allarme. Malori per i bambini durante i corsi di nuoto

I vigili del fuoco all'ingresso della piscina comunale
I vigili del fuoco all'ingresso della piscina comunale
2 Minuti di Lettura
Lunedì 3 Febbraio 2020, 22:29 - Ultimo aggiornamento: 22:34

MATELICA  - Pomeriggio di paura alla piscina comunale di Matelica. Un malfunzionamento all’impianto che gestisce le acque della grande vasca principale ha infatti causato una fuoriuscita di cloro che è stata subito avvertita dal personale presente all’interno della struttura. E’ bastato qualche attimo e subito gli istruttori sono intervenuti prontamente per far uscire tutti dall’acqua e chiamare i soccorsi.
Erano circa le 18 e sul posto sono intervenuti 118, vigili del fuoco, carabinieri e vigili urbani. Inutile dire che come tutti i giorni infrasettimanali la piscina a quell’ora era molto frequentata. Circa 50 tra bambini e ragazzi erano in acqua per i normali corsi settimanali di nuoto. Con loro anche gli istruttori e il personale dell'associazione sportiva. Sono stati proprio loro ad avvertire per primi l’odore acre che stava invadendo l’aria della struttura. Immediato l’allarme con i nuotatori che sono stati fatti uscire dall’acqua: contemporaneamente alcuni di loro hanno istintivamente fatto areare la zona aprendo porte e finestre verso l’esterno. Questo ha fatto sì che nessuno respirasse quantità di cloro dannose, cosa che poi i sanitari al loro arrivo hanno potuto verificare su tutte le persone presenti. Solo un bambino per precauzione è stato trasportato all’ospedale di Macerata per maggiori accertamenti.
Con le ambulanze, tre per la precisione, sono intervenuti anche carabinieri e polizia municipale per chiudere l’area dell’impianto sportivo e favorire l’intervento di 118 e vigili del fuoco.

© RIPRODUZIONE RISERVATA