«Non sapevo di essere incinta»: mamma di 2 figli partorisce in casa. La neonata muore, lei gravissima

«Non sapevo di essere incinta»: mamma di 2 figli partorisce in casa. La neonata muore, lei gravissima
«Non sapevo di essere incinta»: mamma di 2 figli partorisce in casa. La neonata muore, lei gravissima
di Monia Orazi
4 Minuti di Lettura
Lunedì 3 Ottobre 2022, 02:55 - Ultimo aggiornamento: 15:30

MATELICA - Dramma nella notte tra sabato e domenica a Matelica. Una donna ha partorito in casa, aiutata dal compagno, e le neonata è morta subito dopo. La vicenda resta ancora tutta da chiarire. Secondo la prima ricostruzione dei fatti effettuata dai carabinieri della Compagnia di Camerino la donna avrebbe riferito di non sapere che fosse incinta. È già madre di due figli di sette e nove anni. 

Tragico incidente, Tolentino è in lutto per Emanuele Mosca. Migliorano le condizioni dell’amico alla guida dell'auto

 
Erano da poco passate le 2 della notte tra sabato e domenica quando il silenzio di Matelica è stato squarciato dalle sirene di un’ambulanza. A chiamarla il compagno della donna che durante la notte si è sentita male, è entrata in travaglio e ha partorito in casa, aiutata dall’uomo. Entrambi sono italiani e lei ha 34 anni. La partoriente è stata subito colta da un’emorragia e sono stati chiamati i soccorsi. I sanitari del 118 hanno tentato di tutto per soccorrere la neonata che però è morta subito dopo essere venuta alla luce. La donna è stata condotta in ambulanza all’ospedale di Macerata, presa in carico dal reparto di ostetricia diretto dal dottor Mauro Pelagalli.

La paziente è stata trattata e stabilizzata, le sue condizioni - inizialmente apparse serie - sono stabili e non è in pericolo di vita. Sul posto sono intervenuti i carabinieri di Matelica e quelli della Compagnia di Camerino per ricostruire i dettagli della vicenda e le circostanze che hanno portato alla morte della neonata. «Non sapevo di aspettare un bambino», avrebbe detto la giovane ai carabinieri. Tesi, questa, confermata dal compagno. In base a quanto risulta, nessuno ha seguito la donna per questa gravidanza, la sua situazione era sconosciuta ai medici, sebbene la paziente abbia già avuto altre due gravidanze. Si tratta di una famiglia di nazionalità italiana. La coppia lo scorso luglio era tornata a Matelica dopo un lungo periodo all’estero. Lui lavora mentre lei, stando a quanto emerso, avrebbe dovuto iniziare a lavorare come impiegata tra una settimana in una ditta della zona. 

 Nel merito, tecnicamente, è stato un parto imprevisto, la donna sarebbe stata colta di sorpresa dal travaglio e non è stato chiesto soccorso, se non quando appunto la neonata era già venuta alla luce. Per partorire in casa è previsto che ci sia la presenza di un medico, di un’ostetrica, di personale infermieristico e di un’ambulanza pronta per qualsiasi evenienza. In questo caso molto probabilmente a causa del fatto che la donna non sapesse di essere incinta, non è stato chiesto nessun intervento medico e la partoriente non si è recata all’ospedale.

Ma resta da capire come sia stato possibile che la 38enne, già diventata madre due volte non si sia resa conto di essere in stato di gravidanza e soprattutto come non abbia compreso di essere di fronte ad un parto in corso. Sono dunque diversi gli aspetti che vanno chiariti. Spetterà ai carabinieri accertare tutti i dettagli della vicenda per ricostruire l’accaduto. La Procura dovrebbe disporre la perizia sul corpicino della neonata. Acquisita la registrazione della telefonata del 118.

© RIPRODUZIONE RISERVATA