È boom di positivi in pochi giorni: chiusa una sezione della scuola materna

Mercoledì 24 Febbraio 2021
È boom di positivi in pochi giorni: chiusa una sezione della materna

MATELICA -  Preoccupa la situazione Coronavirus a Matelica dove negli ultimi tre giorni si è avuta un’improvvisa escalation di casi. Attualmente i positivi sono 60 e in quarantena si contano 92 persone.

 

Chiusa da ieri la sezione rosa della scuola materna in via Bellini, in quanto è stata accertata la positività di un bambino; criticità anche nella sezione verde, dove il dirigente scolastico ha avvisato le famiglie dei bambini che frequentano la sezione che vi sono dei genitori positivi al tampone e ha quindi lasciato loro la scelta di mandare o meno i figli a scuola. Ieri pomeriggio è stata fatta la sanificazione della sezione rosa e degli spazi di uso comune. 


In didattica a distanza, per precauzione, anche due classi della scuola media “Enrico Mattei” di via Roma, in quanto ci sono alunni con familiari positivi. «La situazione - ha spiegato l’assessore alla sanità, Rosanna Procaccini -, è davvero preoccupante e i numeri sono destinati a salire, perché ci sono ancora molti cittadini con sintomi in attesa del tampone molecolare. Il quadro sanitario, purtroppo, è peggiorato. Sicuramente la vicinanza con i comuni di Cerreto d’Esi e di Esanatoglia, dove è stata accertata la presenza della variante brasiliana e inglese, con cui la nostra città ha rapporti continui di interscambio di amicizia e lavorativi ha innescato questo effetto domino portando ad un’esplosione di casi. Chiedo alla cittadinanza sacrifici e il rispetto rigoroso delle regole, mascherina sempre anche all’aperto, disinfettare continuamente le mani, evitare assembramenti e mantenere la distanza. Siamo in continuo contatto con il dirigente della scuola media, Andrea Boldrini, e con le autorità, per prendere tutte le precauzioni necessarie per il contenimento del virus». 


Forte, dunque, il sospetto, che dietro questa escalation improvvisa di casi possa nascondersi la variante inglese, anche, se al momento, il servizio di immunologia non ha ancora dato conferme all’amministrazione comunale. Casi in crescita anche a Cerreto d’Esi, dove, a pochi giorni dall’isolamento della variante brasiliana, i contagiati sono più che raddoppiati, come reso noto dal primo cittadino, David Grillini. Attualmente ci sono classi in quarantena. Un aumento prevedibile ma che sta alzando la soglia di attenzione e imponendo un aumento dei controlli e dei sacrifici da parte della cittadinanza per evitare che la situazione sfugga da ogni controllo. 


Scende, invece, il numero dei positivi a Tolentino dove si contano 222 contagiati e 48 persone in isolamento domiciliare. «Dopo diversi giorni di incrementi i positivi scendono seppur di poche unità – dichiara Pezzanesi – Bisogna sempre seguire le normative e non vanificare il lavoro fatto fino ad ora».

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA