Emergenza freddo con gli anziani isolati nelle abitazioni. Caldaie ko, problemi nelle Sae

Emergenza freddo con gli anziani isolati nelle abitazioni. Caldaie ko, problemi nelle Sae
Emergenza freddo con gli anziani isolati nelle abitazioni. Caldaie ko, problemi nelle Sae
di Monia Orazi
3 Minuti di Lettura
Lunedì 28 Febbraio 2022, 03:30

MACERATA  - Ancora disagi nella notte tra sabato e domenica e nella prima mattinata di ieri per il maltempo che si è abbattuto nell’entroterra. Sono rimasti aperti per tutta la giornata di ieri gli impianti sciistici di Bolognola, dove in alcuni punti il manto nevoso ha superato il metro di altezza mentre il forte vento non ha consentito la tanto attesa apertura degli impianti di risalita a Frontignano di Ussita.

 

A Bolognola buone notizie gli impianti resteranno aperti da oggi tutti i giorni, fino a quando lo consentiranno le condizioni della neve. Invece a Frontignano si è lavorato per tutta la giornata di ieri, ma a metà giornata ha ricominciato a nevicare, per sistemare le piste, si apre il primo marzo. Il consiglio dei gestori è sempre quello di controllare prima di partire i canali social della stazione “Frontignano 360”, in modo da essere informati in tempo reale su quali piste saranno operative.


Nella tarda serata di sabato un’auto è rimasta bloccata a Fematre di Visso, dove era in corso una tormenta di neve. Per liberare l’automobilista sono dovuti intervenire i vigili del fuoco. Le interruzioni di corrente elettrica hanno provocato dei problemi in particolare in un’area Sae di San Ginesio e a Fiegni di Fistra dove si sono bloccate le caldaie. Ci sono stati problemi a Matelica nella notte scorsa per l’interruzione di corrente che ha interessato diverse abitazioni e sempre nella tarda serata di sabato un albero si è abbattuto sulla provinciale che collega Sarnano ad Amandola in zona Cardagnano e sono dovuti intervenire i vigili del fuoco a rimuoverlo. Sono state lanciate richieste di soccorso per aiutare due anziani che erano impossibilitati ad uscire di casa, essendo rimasti isolati a causa della neve.

La prima richiesta ha interessato un uomo anziano, residente in contrada San Costanzo a San Ginesio. L’anziano era rimasto solo in casa senza corrente elettrica e con il telefonino scarico e non riusciva ad uscire. A lanciare l’allarme è stata la figlia dell’uomo che vive nel Nord Italia, l’anziano è stato raggiunto dai vigili del fuoco. Stessa situazione in contrada Coldipastine a Sarnano per soccorrere sempre una donna anziana rimasta isolata in casa. Per il resto nella giornata di ieri è continuato il maltempo con pioggia caduta più a basse quote e nevicate oltre 1300 metri. 


Tornano allo sci, domani per Frontignano dovrebbe essere il debutto ufficiale, condizioni meteo permettendo. Il problema nella giornata di ieri è stato il forte vento che ha portato via parte della neve, danneggiando anche le reti frangivento, come hanno reso noto i gestori, che si sono però subito messi al lavoro per poter rendere fruibili alcune piste della stazione sciistica. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA