Macerata, violenza sulla nipotina
di 11 anni: condannato lo zio-orco

Macerata, violenza sulla nipotina di 11 anni: condannato lo zio-orco
1 Minuto di Lettura
Martedì 11 Dicembre 2018, 13:15

MACERATA - Violenza sessuale sulla nipotina di 11 anni, zio condannato a cinque anni di reclusione. Dovrà risarcire la vittima e la madre della minore. Dopo sette anni dai fatti diventati oggetto di un processo penale, è arrivata ieri la condanna in primo grado nei confronti di un cinquantottenne residente in un paesino dell’entroterra. La vicenda lunga e affatto semplice da ricostruire sarebbe avvenuta nel 2011, a compiere gli atti sessuali sulla nipotina-bambina, il fratello del padre della minore. A suo tempo le indagini vennero coordinate dall’allora sostituto procuratore di Macerata Andrea De Feis che, al termine degli accertamenti contestò all’uomo due episodi di violenza sessuale, uno commesso nei confronti della nipote 11enne, l’altro nei confronti della sorella più grande ma sempre minore di 14 anni.
Il collegio ha condannato il 58enne anche al pagamento di un risarcimento di 38.000 euro nei confronti della nipotina, parte civile con l’avvocato Tiziano Luzi e 20.000 euro nei confronti della madre, parte civile con l’avvocato Rossano Romagnoli. L’imputato, difeso dall’avvocato Massimo Pistelli, ora potrà decidere se impugnare la sentenza in Appello una volta depositate le motivazioni oppure lasciare che la condanna diventi definitiva.

© RIPRODUZIONE RISERVATA