Macerata, lasciato dalla fidanzata
lui mette il loro video hard sul web

Lasciato dalla fidanzata
per vendetta mette
sul web il loro video hard
MACERATA  - Un amico le segnala che un suo video hard era stato diffuso su un sito pornografico. Lei, incredula, verifica e purtroppo constata che è tutto vero. La vittima delle vendetta a luci rosse è una professionista maceratese. Sulla vicenda indaga la polizia postale. La chiamano revenge porn.
È la condivisione su social e siti a luci rosse di momenti di vita intima. Video hard dati in pasto alla frangia più morbosa del popolo del web da ex fidanzati senza scrupoli (o ex mariti), in cerca di vendetta o solo per ostentare le loro performance sessuali. Una vera e propria rappresaglia.  Solo la polizia postale, negli ultimi 12 mesi, ha affrontato 8 casi.  
Dagli adulti ai ragazzini.  In aumento i casi di adolescenti costrette a rivolgersi alla polizia postale. Tutto inizia quando due coetanei (circa 15-16 anni) si conoscono in chat. Boom di segnalazioni alle forze dell’ordine da parte dei genitori, che però spesso non arrivano a una formale denuncia di reato. Le adolescenti confessano l’accaduto al papà e alla mamma quando si accorgono che non c’è più una via d’uscita. 

SERVIZI SUL CORRIERE ADRIATICO IN EDICOLA E SULL'EDIZIONE DIGIT 
 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lunedì 6 Marzo 2017, 05:45 - Ultimo aggiornamento: 07-03-2017 11:21

DIVENTA FAN DEL CORRIERE ADRIATICO