Maltrattamenti contro l'anziana madre invalida, una donna di 57 anni finisce a processo

Sabato 26 Settembre 2020
Il Tribunale di Macerata

MACERATA - Urla e sputa contro la madre e caccia le badanti mandate dal fratello per accudire l’anziana. Una 57enne a processo per maltrattamenti in famiglia.

LEGGI ANCHE:

Travolta da un furgoncino mentre va a scuola: grave una studentessa di 16 anni

 

La donna è accusata anche di stalking nei confronti del fratello e della nipotina. Le violenze sarebbero iniziate a giugno del 2017 quando, secondo la procura, la donna avrebbe sottoposto l’anziana madre, in stato di invalidità totale, a maltrattamenti fisici e psicologici.

Non solo le urla e le parolacce, ma la 57enne avrebbe anche impedito alle badanti reperite dal fratello di restare in casa. Ma le aggressioni sarebbero state rivolte anche al fratello quando si recava in quella casa, una volta la sorella lo avrebbe minacciato con un bastone, un’altra con un coltello minacciando di uccidere anche la figlia di lui. Il giudice Properzi ha rinviato il processo al 30 aprile: sarà sentito lo psichiatra che ha effettuato la perizia sulla donna , difesa dall’avvocato Francesco Mantella.

© RIPRODUZIONE RISERVATA