Casa di riposo, altri dieci casi positivi. Salgono a 33 i contagiati alla Buccolini di Urbisaglia

Sabato 5 Dicembre 2020 di Daniel Fermanelli
Nella foto di repertorio un tampone per il Covid-19

MACERATA - «La situazione a Macerata, confermata dai dati degli ultimi 10 giorni, vede finalmente una tendenza alla diminuzione dei nuovi casi di positività al Covid 19 e al numero delle persone in isolamento. Soltanto giovedì si è verificato un lieve incremento. Considerata la positiva tendenza assume ancora più significato e importanza il rigoroso rispetto delle norme per contrastare il diffondersi della pandemia». Così il sindaco di Macerata Sandro Parcaroli ha commentato la curva epidemiologica che interessa il capoluogo.

LEGGI ANCHE: 

 
 
Ieri erano 376 le persone positive e 178 quelle in isolamento. «Ora dobbiamo porre attenzione al rischio di una terza ondata di contagi che dobbiamo evitare – ha detto il consigliere con delega alla sanità, Giordano Ripa -. Basta vedere i numeri delle persone attualmente ricoverate nelle strutture di Area vasta 3 dedicate ai pazienti Covid-19 (20 in area intensiva e 28 in semi intensiva al Covid-center Civitanova, 8 in semi intensiva nell’area Covid del pronto soccorso di Macerata, 70 in area di terapia medica ordinaria suddivisi tra i reparti Covid degli ospedali di Macerata, Camerino e Covid center di Civitanova) per capire che la nostra rete ospedaliera a breve-medio termine difficilmente reggerebbe l’urto di una terza ondata. Questo è un rischio che non possiamo correre».

Nelle scuole di Macerata nelle ultime settimane non si sono verificate situazioni particolarmente critiche fino a giovedì, quando, alla primaria di infanzia Fratelli Cervi, è stata riscontrata la positività di un educatore. Di conseguenza tutti i bambini e gli altri operatori scolastici sono stati posti in quarantena. A Belforte invece è stato registrato un caso di positività di un alunno della quinta elementare e dunque è scattata la quarantena per la classe.

ntanto crescono i contagi nella casa di riposo Buccolini di Urbisaglia dove tre giorni fa era stato registrato un focolaio di Covid-19 con 23 positivi tra ospiti e personale sanitario; a loro ieri, dopo il nuovo giro di tamponi, se ne sono aggiunti altri dieci (otto anziani e due operatori). «Oggi sei ospiti saranno trasferiti in strutture ospedaliere perché necessitano di cure più adeguate – ha fatto sapere il sindaco di Urbisaglia Paolo Francesco Giubileo -. Al momento abbiamo un presidio di 12 ore delle Usca e abbiamo preso contatto con i medici militari; l’obiettivo è di avere un presidio medico h24 per i nostri ospiti». 
 
In provincia si continuano a registrare decessi legati al Covid-19. Ieri è deceduto un uomo di origini pakistane di 64 anni di Corridonia che era ricoverato all’ospedale di Pesaro e che non presentava patologie pregresse, un uomo di 77 anni di Recanati ricoverato a Civitanova e una donna di 83 anni di Matelica che era ricoverata nella rsa di Galantara nel pesarese. Nel Maceratese sono stati registrati 167 nuovi casi di Covid-19 sui 492 a livello regionale. 
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA