Due locali chiusi e maxi sanzioni, sotto la lente i Green pass. Anche una donna denunciata per omissione di soccorso

Lunedì 29 Novembre 2021 di Daniel Fermanelli
Due locali chiusi e maxi sanzioni, sotto la lente i Green pass. Anche una donna denunciata per omissione di soccorso

MACERATA -  Due locali chiusi, multe per oltre 20mila euro, sanzioni per il mancato utilizzo del Green pass e una donna di 65 anni denunciata per omissione di soccorso. È il bilancio della maxi operazione di controllo effettuata durante la movida dal comando provinciale dei carabinieri di Macerata, guidato dal colonnello Nicola Candido, in sinergia con i colleghi del Nas, i carabinieri della Tutela del lavoro e il Nucleo cinofili di Pesaro. 


 
I militari dell’Arma sono entrati in azione nella notte tra sabato e domenica per verificare il rispetto delle norme anti Covid-19, prevenire e reprimere lo spaccio di droga, controllare la circolazione stradale e monitorare le persone sottoposte a detenzione domiciliare e a misure di prevenzione e sicurezza. In particolare a Tolentino è finita nei guai una donna di 65 anni per omissione di soccorso. A Camerino invece i militari dell’Arma hanno denunciato alla Procura un giovane operaio 23enne del Fermano che nella sua auto teneva, senza giustificato motivo, un coltello a serramanico (immediatamente sequestrato). Segnalato invece al prefetto di Macerata un giovane ucraino - 22 anni, anche lui del Fermano - in possesso di 5 grammi di marijuana. Importante anche il controllo effettuato a Matelica sulle prescrizioni in materia di Coronavirus.

Il personale della Compagnia camerte e i carabinieri dell’ispettorato del lavoro di Macerata hanno sospeso l’attività di un ristorante, con chiusura temporanea del locale, ai sensi dell’articolo 14 del decreto legislativo 81/2008, per mancata osservanza delle misure di salvaguardia della salute dei lavoratori in servizio all’interno della struttura. Contestate ben 15 sanzioni speciali per un importo complessivo di 12.300 euro. Il gestore è stato inoltre sanzionato per violazione sulle norme della certificazione verde e per aver fatto entrare clienti sprovvisti di Green pass (anche loro sono stati multati). Importanti risultati ottenuti anche a Macerata, dove i carabinieri della locale Compagnia, insieme al Nas, al Nucleo ispettorato del lavoro di Macerata e al Nucleo cinofili di Pesaro, hanno denunciato il titolare di un bar per gravi violazioni in materia di sicurezza sui luoghi di lavoro, con conseguente sospensione dell’attività imprenditoriale e chiusura temporanea della stessa: elevate sanzioni per circa 9.000 euro.

Nel locale è stata trovata, nascosta dietro lo scarico del bagno, una modica quantità di marijuana. Sempre a Macerata è stato denunciato, per tentato furto, un 54enne romeno residente ad Appignano, per aver tentato di rubare una borsa lasciata incustodita dalla proprietaria di un locale commerciale. Infine un maceratese di 38enne è risultato positivo all’etilometro. 


I carabinieri della Compagnia di Civitanova hanno denunciato due italiani, uno di Civitanova ed uno di Montecosaro, che avevano due grammi di hashish e un bilancino di precisione. Invece nei confronti di una 21enne è scattata la segnalazione al prefetto quale assuntrice di sostanza stupefacente (aveva un grammo di hashish per uso personale). Sempre sulla costa sono state elevate diverse sanzioni amministrative, tra cui una al titolare di un esercizio pubblico di Porto Recanati per aver fatto accedere un cliente sprovvisto di Green pass ed una seconda al titolare di un altro locale (sempre a Porto Recanati) che non aveva compilato il registro delle sanificazioni. 


Complessivamente, in tutta la provincia di Macerata, i carabinieri hanno conseguito i seguenti risultati: 325 persone identificate, 21 contravvenzioni alle leggi speciali, 23 sanzioni amministrative, 22 violazioni al codice della strada accertate, un documento di guida ritirato, un’auto sequestrata, 2 persone denunciate per spaccio di stupefacenti; 2 segnalazioni alla prefettura, 5 grammi di droga sequestrati. Infine, per quanto riguarda l’attività di controllo per il contenimento del Covid e a tutela della sicurezza sui luoghi di lavoro, controllate 273 persone, 5 sanzioni, 17 esercizi controllati, 2 chiusure provvisorie di esercizi commerciali. 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA