Più di 300 bancarelle alla fiera di San Giuliano con le auto fuori dal centro

Più di 300 bancarelle alla fiera di San Giuliano con le auto fuori dal centro
Più di 300 bancarelle alla fiera di San Giuliano con le auto fuori dal centro
di Giulia Sancricca
4 Minuti di Lettura
Giovedì 18 Agosto 2022, 06:00

MACERATA  - È al lavoro la macchina organizzativa per la festa del patrono San Giuliano. Dopo due anni con il freno a mano tirato per via della pandemia, l’edizione 2022 si prepara a rimanere negli annali come quella della ripartenza e del ritorno alla normalità. Due anni fa la fiera venne ridotta a un solo giorno e nel 2021 è stata minata dalle restrizioni anticontagio. 
 

La ripartenza
Ora invece si torna a parlare dei grandi numeri. Sono attese in centro oltre 300 bancarelle e l’amministrazione, insieme al comando della polizia locale, è già al lavoro per emanare una ordinanza con le variazioni alla viabilità. La fiera è pronta a rianimare il centro, come aveva annunciato da tempo l’assessore al Commercio Laura Laviano e il cuore del capoluogo sarà blindato. Il traffico dovrà restare fuori dalle mura e saranno apportate variazioni anche ai parcheggi, soprattutto quelli riservati ai residenti. Le bancarelle saranno allestite lungo corso Cavour, viale Puccinotti, viale Trieste, piazza Mazzini, piazza Annessione, via Garibaldi, via Tommaso Lauri, via Matteotti e piazza Cesare Battisti. Il centro, dunque, sarà interamente dedicato all’evento.

Un lavoro di squadra quello dell’organizzazione che, come sottolinea la giunta Parcaroli, vede insieme più forze per raggiungere un risultato che possa soddisfare non solo i residenti ma anche i turisti. «In onore del santo patrono ospitaliere, grazie alla preziosa collaborazione della Pro Loco di Macerata - dice l’assessore Riccardo Sacchi - avremo un folto programma di eventi per celebrare il valore delle tradizioni. Una serie di appuntamenti, rivolta a un pubblico eterogeneo, farà da cornice ai festeggiamenti per San Giuliano, con l’obiettivo di promuovere il nostro territorio e la sua comunità, per riscoprire il piacere di fare e stare insieme con un’attenzione particolare, nell’anno di Macerata Città Europea dello Sport, alle sue eccellenze sportive».


La collaborazione
Il programma di eventi è infatti organizzato dalla Pro Loco di Macerata e dal Cif San Giuliano, con il coordinamento e il sostegno economico dell’assessorato agli Eventi del Comune. «Sono cinque giornate piene di iniziative che abbiamo messo insieme con un lavoro di squadra notevole – spiega il presidente della Pro Loco Luciano Cartechini -. Organizzarle è stato un grande sforzo, ma grazie al lavoro di tutti i soci e la collaborazione dell’amministrazione comunale, tutto è stato possibile». Si inizia giovedì 25 agosto con due iniziative. La prima è la tradizionale mostra del fischietto in terracotta, a cura del Cif, nelle vetrine degli esercizi commerciali del centro storico. L’altra è agli Antichi Forni dove prenderà il via la mostra di pittura Triennale del colore. Il sabato, nella sala consiliare del palazzo comunale in piazza della Libertà, si terrà la cerimonia di rinnovo della donazione delle Pinturette alla città di Macerata. 


A Palazzo Conventati, domenica alle 17, prende il via Dialettando insieme. Lunedì sera il cartellone della Pro Loco prevede prima la sfilata di moda e acconciature Macerata Music Day in piazza della Libertà e poi la musica con il dj. Il 30 agosto al via la tradizionale fiera di San Giuliano che proseguirà anche mercoledì con l’estrazione della lotteria. Per tutte le serate, in piazza della Libertà, sarà attivo uno stand gastronomico con i piatti tipici della tradizione di San Giuliano affidati al ristorante Il Ghiottone, mentre lunedì 29 la serata sarà dedicata ai giovani con un menù a base di hamburger e panini. 


Sempre il 31 agosto, alle 18, sul sagrato della cattedrale in piazza Strambi, è in programma la celebrazione eucaristica presieduta dal vescovo Nazzareno Marconi e la tradizionale offerta del cero votivo da parte del Comune prima della processione. Il vescovo presiederà anche la messa del 4 settembre, sul sagrato della cattedrale in piazza Strambi, per la festa delle Canestrelle prevista alle 16.30. Prima è in programma il ritrovo dei carri in piazza della Libertà, con il grano da offrire alla Madonna, poi il corteo lungo via don Minzoni e infine la celebrazione eucaristica.

© RIPRODUZIONE RISERVATA