Tagliandi rubati in una tabaccheria, riscuote le vincite e finisce nei guai

Venerdì 6 Novembre 2020 di Benedetta Lombo
Una schedina di gratta e vinci

MACERATA -  Va in diverse tabaccherie a porre all’incasso tagliandi vincenti di gratta e vinci rubati, maceratese denunciato per ricettazione.
Tutto è partito da una denuncia presentata in questura dal titolare di un’edicola-tabaccheria, vittima alcuni giorni fa di un furto. Ignoti (o ignoto, al momento non è chiaro se ad agire sia stata una sola o più persone, ndr), approfittando del favore del buio, avevano forzato la serranda dell’esercizio commerciale e una volta dentro avevano fatto razzia di tagliandi di varie lotterie gratta e vinci dei monopoli di Stato.

 
In totale erano stati circa 300 i tagliandi rubati. A seguito della denuncia sul posto erano intervenuti i poliziotti della squadra volante guidata dal commissario capo Lorenzo Commodo per effettuare un sopralluogo e i relativi accertamenti di rito dando poi subito avvio a mirate indagini per risalire all’identità degli autori o dell’autore del furto. Gli agenti hanno quindi visionato i filmati registrati dalle telecamere di videosorveglianza installate nella zona e hanno raccolto la testimonianza di numerose persone tra le quali alcuni titolari di altre tabaccherie dove erano stati cambiati i tagliandi vincenti per una somma complessiva di circa mille euro.


 A seguito di ulteriori controlli gli agenti hanno individuato un uomo residente a Macerata, nei confronti del quale nella mattinata di ieri è stata effettuata una perquisizione presso la propria abitazione. Il controllo ha dato esito positivo dal momento che nel corso dell’ispezione sono stati rinvenuti centinaia di gratta e vinci oggetto di furto, tutti raschiati e risultati essere provento del reato di furto commesso ai danni dell’edicolante che aveva denunciato il fatto in questura.


L’uomo, già conosciuto alle forze dell’ordine per i suoi precedenti per reati di furto e ricettazione, è stato denunciato alla procura della Repubblica di Macerata per il reato di ricettazione. Nel corso della perquisizione è stato anche rinvenuto e sequestrato altro materiale e altri tagliandi, sui quali sono in corso accertamenti e che comunque sono al vaglio degli inquirenti per eventuali collegamenti con altri episodi del genere, dal momento che non può essere escluso che lo stesso indagato si sia potuto rendere autore di altri episodi analoghi.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA