Nel Maceratese sono 60 gli studenti ucraini finora accolti negli istituti scolastici

Il direttore dell'Ufficio scolastico regionale Filisetti
Il direttore dell'Ufficio scolastico regionale Filisetti
di Lorenzo Cervigni
2 Minuti di Lettura
Mercoledì 30 Marzo 2022, 07:50

MACERATA - Il Ministero dell’Istruzione ha reso noti i dati sull’accoglienza dei giovani profughi ucraini nelle scuole della provincia. Sono 60 gli studenti che hanno preso posto dietro a un banco nel maceratese. Record nella nostra regione, con Macerata che stacca anche Ancona, ferma a 51 studenti. In provincia è proprio il capoluogo ad aver accolto il maggior numero di alunni, 18 in tutto.

 

Il Centro per istruzione adulti (Cpia) ne ha già ricevuti 11, mentre quattro sono all’Istituto comprensivo Enrico Fermi e tre all’Alberico Gentili. A sorprendere sono i numeri che fa registrare Castelraimondo: al Nazareno Strampelli si sono infatti insediati sei studenti, uno in più rispetto a quelli accolti a Civitanova Marche. Nella città rivierasca gli studenti ucraini sono tutti all’Istituto Via Regina Elena. Cinque studenti sono anche a Treia, all’Istituto Egisto Paladini, e a Recanati, al Beniamino Gigli. Gli altri centri ad aver accolto più di uno studente sono Cingoli, Monte San Giusto, Tolentino, San Ginesio e Sarnano, tutti con tre nuovi studenti. Due sono invece a Pollenza, mentre le scuole di Camerino, San Severino, Colmurano e Corridonia hanno un solo volto nuovo tra le loro classi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA