Stadio della Vittoria, è partito il restyling: lavori anche al parco. Previsti nuovi percorsi pedonali

Sabato 22 Gennaio 2022 di Mauro Giustozzi
Stadio della Vittoria, è partito il restyling: lavori anche al parco. Previsti anche nuovi percorsi pedonali

MACERATA  - Stadio della Vittoria di Macerata che diventerà più accogliente e funzionale. Sono stati avviati i lavori di recupero, restauro e rigenerazione dello stadio monumentale che si trova al centro della città. L’intervento interesserà il campo sportivo, la struttura storico-architettonica della tribuna con gli spogliatoi e la gradinata, il parco e le mura di cinta.

 

Il progetto di riqualificazione dello storico impianto sportivo della città, finanziato con le risorse stanziate dal fondo nazionale “Sport e Periferie” per un importo complessivo di 1.468.779,65 euro, è destinato alla realizzazione e rigenerazione di impianti sportivi situati nelle periferie urbane. 


Obiettivo del fondo ministeriale è il potenziamento dell’attività sportiva considerata strumento utile alla rimozione degli squilibri economico-sociali e di conseguenza all’incremento della sicurezza urbana. I lavori sono stati affidati alla Rti Consorzio stabile Alta Val di Cecina srl/Inveni srl. Al momento sono iniziati i lavori di bonifica del calcestruzzo delle gradinate con idrolavaggio, rasatura, ripristino e pulizia delle superfici imbrattate da graffiti. 


Seguirà il ripristino delle mura perimetrali esterne anche nelle due campate in cui si è verificato un principio di ribaltamento. La rigenerazione dello stadio della Vittoria si attua attraverso il recupero del complesso sportivo con il restauro degli elementi architettonici di pregio, vale a dire di tutti i paramenti murari e in calcestruzzo della tribuna, delle gradinate, delle balaustre e dei muri perimetrali e la sostituzione dei cancelli. E’ prevista anche la riorganizzazione di tutti i percorsi interni al parco che saranno realizzati con materiali compatibili con la storicità della struttura. 


«Dopo aver approvato il progetto esecutivo ed espletato la gara di appalto, abbiamo dato avvio ai lavori, in concomitanza con l’ultimazione della rigenerazione del campo sportivo San Giuliano nel quartiere Pace – ha detto l’assessore ai Lavori pubblici, Andrea Marchiori -. In questo periodo abbiamo completato anche le opere di adeguamento del campo sportivo di Collevario a dimostrazione di quale sia l’impegno concreto dell’amministrazione nella cura e gestione degli impianti. Questo intervento può essere sintetizzato come il connubio tra sport, natura e benessere psico-fisico in un luogo storico e strategico della città fruibile da tutti i maceratesi». Per quanto riguarda il campo di calcio il progetto prevede lavori di manutenzione ordinaria con la sostituzione del manto in erba sintetica, il rifacimento di quello minore con moderne tecniche per il miglioramento del manto drenante, delle panchine in campo e la sostituzione degli elementi in metallo lungo le gradinate. La novità rilevante riguarderà l’allestimento del parco che costituirà un anello completo attorno al campo sportivo e sarà dotato di area giochi: è previsto inoltre il potenziamento dell’offerta strutturale organizzando all’interno del parco anche un Percorso vita e una zona denominata Area terzo tempo per favorire la socializzazione tra squadre avversarie, favorendo in special modo la fascia di età più giovane. 


Sull’intera area verrà inoltre allestito un nuovo impianto di illuminazione e di videosorveglianza. «L’amministrazione comunale continua a dimostrare la propria rapidità ed efficacia nel portare a compimento opere incompiute ereditate dal passato con, allo stesso tempo, un’ambiziosa e concreta programmazione e capacità realizzativa abbinate a una chiara visione strategica del futuro della città e sui nuovi progetti – ha aggiunto l’assessore allo Sport Riccardo Sacchi -. Con i lavori allo stadio della Vittoria andiamo a recuperare e valorizzare un’area nevralgica di Macerata, simbolica non solo a livello sportivo ma anche sociale». 


Dunque nuova vita allo stadio della Vittoria la cui costruzione risale al 1919 quando nella zona che era denominata di piazza dell’Armi venne creato un campo sportivo, con tribune in legno, per giocare a calcio. Questo non è solo un impianto sportivo, è altro ha a che fare con le generazioni di giovani e bambini che lo hanno vissuto e custodisce la memoria calcistica di una città, dei suoi colori biancorossi e delle passioni di intere generazioni di maceratesi che hanno vissuto e vivono questo luogo identitario della città. 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA