Casi di overdose in città, stretta sullo spaccio: preso il pusher nigeriano dell'eroina killer

Casi di overdose in città, stretta sullo spaccio: preso il pusher nigeriano dell'eroina killer
Casi di overdose in città, stretta sullo spaccio: preso il pusher nigeriano dell'eroina killer
2 Minuti di Lettura
Giovedì 31 Marzo 2022, 14:34

MACERATA – Stretta della polizia sullo spaccio dopo i recenti casi di overdose (uno fatale, l'altro per fortuna no), in manette il pusher dell'eroina killer, un 29enne di origine nigeriana. Blitz nell’appartamento dell’extracomunitario a pochi metri dal centro storico dove sono state trovate 65 dosi di eroina e quasi 4.000 euro in banconote di piccolo taglio ritenute essere provento di spaccio. 

Aveva più di 2.500 file pornografici con bambini dai 6 ai 12 anni: arrestato pedofilo 53enne

 

L’attività investigativa della Squadra Mobile di Macerata è stata intensificata nei giorni scorsi a seguito dei recenti episodi di overdose che si sono susseguiti nel capoluogo (due a distanza di tre giorni, il primo mortale il secondo fortunatamente no), e hanno portato all’individuazione di un giovane africano. Da quanto emerso i consumatori, previo appuntamento telefonico, si incontravano per strada con lo spacciatore che consegnava loro le dosi trasportate in bocca per eludere eventuali controlli della polizia. I poliziotti della Squadra Mobile, col supporto del personale delle Volanti, lo hanno colto di sorpresa, bloccandolo mentre usciva dal portone di casa di via Severini. Hanno poi fatto accesso all’interno dell’appartamento: nella camera da letto del giovane, oltre ai 55 grammi di eroina (suddivisa in 62 dosi chiuse in confezioni termosaldate di forma sferica contenute in un bicchiere all’interno di un armadietto, e 3 dosi, in forma di ovuli, erano conservate in un piccolo frigo), i poliziotti hanno trovato quasi 4.000 euro in banconote di piccolo taglio. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA