Ordinazioni su Whatsapp e poi il ritiro: sgominato il "take away" della cocaina, 23enne arrestato

Sabato 26 Marzo 2022
Ordinazioni su Whatsapp e poi il ritiro: sgominato il "take away" della cocaina, 23enne arrestato

MACERATA - Ordinavano da casa via Whatsapp e poi passavano a prendere l’ordine, ma quella sorta di take away che aveva generato un via vai sospetto in un’abitazione del capoluogo è stato stroncato dagli agenti della Squadra Mobile di Macerata. In manette per detezione di droga ai fini di spaccio è finito un albanese di 23 anni, in regola col permesso di soggiorno,  trovato con quasi 70 grammi di cocaina.

Covid, sono 2.349 i nuovi casi positivi di oggi e l'incidenza in leggero calo. Quattro decessi, ricoveri stabili/ Il trend

 

L’indagine era partita diverso tempo fa e si è conclusa giovedì scorso con il blitz della polizia nell’abitazione del giovane. Era mattina quando gli agenti guidati dal commissario capo Matteo Luconi avevano raggiunto la casa dove vive il 23enne, ma prima di bloccarlo, i poliziotti hanno atteso che uscisse di casa per andare al lavoro, il rischio infatti era che potesse liberarsi dell’eventuale droga che aveva in casa prima che loro riuscissero ad entrare. Così, una volta uscito, i poliziotti sono intervenuti e insieme a lui sono entrati per effettuare una perquisizione. I controlli hanno dato esito positivo, gli agenti hanno trovato quasi 70 grammi di cocaina nascosta in diverse parti dell’abitazione: in una tasca di un giaccone appeso all’appendiabiti nel soggiorno, tra le caramelle contenute in un vassoio e nei cassetti della credenza in cucina e infine in camera da letto all’interno di un comodino. Ma non solo. I poliziotti hanno trovato nei cassetti della credenza anche diverso materiale solitamente utilizzato per il confezionamento delle dosi e per la pesatura dello stupefacente e 720 euro, in banconote di piccolo taglio, ritenuto dagli agenti provento dell’attività di spaccio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA