Sosta gratuita per un’ora in piazza: arriva la proroga per altri due mesi

Piazza della Libertà
Piazza della Libertà
3 Minuti di Lettura
Giovedì 31 Marzo 2022, 06:25

MACERATA -  Lo stato di emergenza termina oggi ma la sosta breve gratuita di 30 minuti in corso Cairoli e corso Cavour e la disciplina in vigore della Ztl in piazza della Libertà con i relativi posteggi e le piazze Mazzini e Vittorio Veneto rimarrà in funzione anche nei mesi di aprile e maggio. Questa la decisione adottata dalla giunta comunale in attesa della revisione del sistema parcheggi che entrerà in vigore a partire dal primo giugno. 

 


«L’amministrazione sta costruendo, insieme ad Apm, un percorso comune sulle proposte formulate dall’azienda, tenuto conto delle esigenze della stessa e della cittadinanza, relativo alla revisione del sistema parcheggi che sarà proposta a inizio giugno - ha ribadito il sindaco Sandro Parcaroli- e per permettere alla parte tecnica di predisporre il tutto abbiamo deciso di prorogare per ulteriori due mesi le misure vigenti. In questo periodo c’è chi ha usufruito della sosta agevolata e dunque di questa opportunità in modo corretto ma purtroppo abbiamo anche registrato i comportamenti dei cosiddetti “furbetti” che hanno creato disagi in relazione al principio della rotazione della sosta a vantaggio della massima fruibilità del servizio. Stiamo valutando di adottare, dal primo giugno, modalità che possano evitare il proporsi di tali episodi». In corso Cairoli, in corso Cavour e piazza Mazzini gli automobilisti possono continuare ad avvalersi di un’iniziale sosta breve gratuita di 30 minuti, non prorogabili, con l’obbligo di esposizione del disco orario e l’applicazione, decorso tale periodo, della tariffa ordinaria di 1.20 euro.


Prorogata sino a fine maggio anche la gratuità per la prima ora di sosta e, successivamente, l’applicazione della tariffa oraria di 1 euro nelle fasce orarie 9-13 e 15-20, consentendo inoltre una sosta complessiva per il massimo di due ore, in piazza Vittorio Veneto. «Il 31 marzo termina lo stato di emergenza ma è anche necessario valutare cosa accadrà nell’immediato –ha sottolineato l’assessore Laura Laviano - con le restrizioni che verranno meno: è una decisione tecnica che va anche nella direzione di completare in questo lasso di tempo il nuovo piano parcheggi della città su cui sta lavorando Apm e che sarà adeguato alle mutate esigenze della sosta avvenute in questi ultimi anni. Piuttosto ci sarà un controllo più stringente su coloro i quali approfittano dell’attuale gratuità della sosta prolungandola oltre il consentito spostando il disco orario o falsificando i ticket.

La Polizia locale ha già elevato diverse multe mentre Apm dovrà controllare le aree di sua competenza. Questo comportamento alla fine va a discapito di tutti e vanifica gli sforzi fatti dal Comune». Prolungata per altri due mesi anche l’attuale disciplina di accesso alla Ztl in centro storico e la sosta regolamentata a disco orario nei 21 stalli in piazza della Libertà con periodo di sosta consentito di 60 minuti nella fascia oraria 7.30–23, sia nei giorni feriali che festivi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA