Ubriachi litigano nella notte della movida, tre multe per la violazione dell’ordinanza

Sabato 27 Giugno 2020
I controlli della polizia locale durante la movida
MACERATA - L’ubriachezza continua a creare problemi al giovedì del centro storico di Macerata, nonostante la situazione sia migliorata grazie ai controlli interforze. Nella notte tra giovedì e venerdì, qualche minuto dopo le 2, gli uomini della Squadra volanti della polizia sono dovuti intervenire in centro storico per due cittadini italiani che avevano alzato il gomito. 
A segnalare l’episodio sono stati alcuni agenti della questura fuori servizio che sono prontamente intervenuti quando hanno visto i due uomini in piazza Cesare Battisti che, dopo una lite, hanno iniziato a spintonarsi. I due litiganti in barba all’invito degli agenti hanno continuato la loro discussione creando scompiglio nel centro storico del capoluogo. A quel punto sono subito arrivati gli agenti delle Volanti che hanno riportato alla calma i due italiani – uno dei due particolarmente ubriaco – e li hanno identificati. I due rischiano una denuncia per ubriachezza molesta. 
In centro i controlli della movida del giovedì sono continuati senza sosta; in campo gli agenti della polizia locale, gli uomini della questura e i carabinieri. In borghese e in divisa, le forze dell’ordine hanno controllato il corretto svolgimento del divertimento a garanzia della sicurezza e dell’ordine pubblico ma anche dei residenti del capoluogo. Durante i controlli sono scattate tre sanzioni da parte della polizia locale, in tre episodi distinti, per altrettante persone che in barba all’ordinanza emessa dal sindaco Romano Carancini giravano per le vie della città con bottiglie in vetro e lattine dopo l’orario consentito. L’amministrazione comunale sta valutando di installare dell’apposita cartellonistica informativa per segnalare le norme da seguire. 
A Corridonia invece è stato necessario l’intervento dei carabinieri del Nucleo radiomobile della Compagnia di Macerata e del 118 per una 16enne che rischiava il coma etilico; la giovane è stata subito soccorsa dai sanitari e trasferita in ospedale. Immediatamente avvisati i suoi genitori. © RIPRODUZIONE RISERVATA