Il raid razzista di Traini diventa un film, debutta al cinema la prima parte dell'opera

Martedì 19 Ottobre 2021
Un momento delle riprese del film

MACERATA - Venerdì alle 21,15 al cinema Excelsior sarà proiettato il mediometraggio “Per fortuna non si è fatto male nessuno”, un documentario di Daniele Gaglianone prodotto da Yuk! Film in collaborazione con la società piemontese Malfè film. Nella pellicola le vittime del raid razzista messo in atto da Luca Traini il 3 febbraio 2018 ripercorrono il proprio passato, ricostruendo gli azzardi del destino che li ha posti sulla traiettoria dei proiettili.

 

Come sono cambiate le loro vite da allora? Com’è stato possibile che la terra scelta per migliorare la loro vita abbia partorito tale cieca violenza? Questa prima versione breve precede l’uscita di un film documentario esteso sui tragici fatti di Macerata del febbraio 2018. Il film non sarà ultimato prima del 2023, per questo la produzione ha organizzato quest’unico appuntamento intermedio, che introduce alcuni dei protagonisti di questa storia e il punto di vista principale scelto per raccontarla.

Alla proiezione seguirà un incontro col pubblico, considerato dagli autori un momento di confronto importante per preparare la seconda parte delle riprese. Sarà presente il regista Daniele Gaglianone, già vincitore del David di Donatello per il miglior documentario con “Rata Nece Biti” e autore di importanti film di finzione. Gaglianone sarà accompagnato dalla troupe, composta da maestranze del cinema marchigiano. L’ingresso è a offerta libera con prenotazione obbligatoria su Eventbrite. Le donazioni contribuiranno a completare il film. “Per fortuna non si è fatto male nessuno” è uno dei progetti vincitori del bando di sostegno alle produzioni audiovisive 2020/21 della regione Marche. L’evento è parte della rassegna di cinema del reale “Cinque pezzi facili”, a cura dell’associazione Officine Mattòli in collaborazione con la Yuk! Film e con la collaborazione di Unicam.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA