Ragazze senza Green pass e 38 dipendenti irregolari: chiuso anche un night club "mascherato" da circolo

Ragazze senza Green pass e 38 dipendenti irregolari: chiuso anche un night club "mascherato" da circolo
Ragazze senza Green pass e 38 dipendenti irregolari: chiuso anche un night club "mascherato" da circolo
di Benedetta Lombo
3 Minuti di Lettura
Domenica 30 Gennaio 2022, 05:30 - Ultimo aggiornamento: 31 Gennaio, 09:00

MACERATA  - Trentotto dipendenti irregolari, cinque ragazze senza Green pass e il locale che aveva l’autorizzazione solo come circolo privato era in realtà un night club. Chiuso l’Eden di Morrovalle, la titolare denunciata alla Procura di Macerata e sanzionata.

 


L’accertamento è solo uno delle numerose verifiche eseguite nella serata di giovedì scorso dai poliziotti della Divisione di Polizia amministrativa, dell’Ufficio immigrazione e della Polizia Scientifica su tutto il territorio provinciale. I controlli erano finalizzati a verificare il rispetto delle norme anti-Covid da parte dei cittadini e degli esercenti di esercizi pubblici. In particolare, sono stati sottoposti a controllo 16 esercizi pubblici e 175 avventori risultati tutti in possesso del prescritto Green pass. Durante i servizi sono state identificate 85 persone, mentre le sanzioni amministrative elevate sono state complessivamente 12 per l’ammontare di 180mila euro.


Nel corso dell’attività svolta in collaborazione con i carabinieri del Nucleo Ispettorato del lavoro di Macerata, le forze dell’ordine hanno effettuato un controllo al night club Eden a Trodica di Morrovalle dove, «senza alcuna forma di autorizzazione» secondo gli inquirenti, anziché l’attività propria di un circolo privato, veniva effettuata attività di intrattenimento. Al termine del controllo, i carabinieri del Nucleo Ispettorato del Lavoro hanno proceduto alla sospensione dell’attività imprenditoriale per lavoro nero e mancanza del rispetto delle norme di sicurezza sul lavoro, nonché alla chiusura dell’attività per cinque giorni per il mancato rispetto della normativa anti-Covid.

Nel corso degli accertamenti infatti, polizia e carabinieri hanno identificato 38 dipendenti impiegati in modo irregolare tra i quali cinque ragazze che sono state sanzionate perché sprovviste del Green pass. Analogamente alla titolare del circolo sono state elevate cinque sanzioni amministrative per il mancato controllo della certificazione verde rafforzata. L’imprenditrice è stata inoltre denunciata a piede libero all’autorità giudiziaria per le infrazioni rilevate di natura penale. Non solo. All’interno del locale sono state rintracciate due dipendenti straniere prive del permesso di soggiorno, la cui posizione ora è al vaglio dell’Ufficio immigrazione.


L’attività è frutto di una forte sinergia tra il personale della Questura di Macerata, nello specifico la Divisione di polizia amministrativa, e il Nucleo carabinieri Ispettorato del lavoro di Macerata, comparto di specialità dell’Arma dei carabinieri inserito all’interno dell’Ispettorato Territoriale del lavoro, anch’esso presente durante l’attività di controllo con personale ispettivo. I controlli proseguiranno anche nei prossimi giorni per accertare il rispetto della normativa per il contrasto della diffusione del Covid. Anche nelle scorse settimane sono state eseguite capillari verifiche in numerosi comuni del Maceratese alcune delle quali hanno portato alla temporanea chiusura di esercizi commerciali proprio per il mancato controllo della certificazione verde per il mancato possesso.

© RIPRODUZIONE RISERVATA