Nel quartiere Santa Lucia marciapiedi da incubo, l'ira dei residenti: «Trappola per gli anziani»

Martedì 10 Maggio 2022 di Mauro Giustozzi
Nel quartiere Santa Lucia marciapiedi da incubo, l'ira dei residenti: «Trappola per gli anziani»

MACERATA  - Manutenzioni stradali e sistemazioni dei marciapiedi tengono viva l’attenzione dei cittadini. In particolare quando queste situazioni sono evidenziate da casi come quelli della strada di scorrimento via Mattei, che collega via Roma con il quartiere di Santa Lucia e poi, all’interno dello stesso rione, la presenza di marciapiedi dissestati in più punti che diventano un pericolo per gli stessi pedoni, costretti a fare autentici slalom tra buche, avvallamenti e fondo disconnesso a causa di lavori effettuati e poi solo rattoppati con gettate di catrame

 


In parte anche le radici dei numerosi alberi presenti hanno contribuito a creare zone dove l’asfalto del marciapiede si è gonfiato ed in alcuni punti addirittura si è spaccato creando rischi di inciampo da parte dei pedoni, sia residenti che di chi in quella zona parcheggia l’auto per recarsi al vicino ospedale. L’attenzione è però anche legata a via Mattei, con almeno tre punti critici che hanno nella rotatoria di via Tucci il loro punto centrale. Via Mattei si trova in condizioni disastrate sia nel lato che conduce dall’incrocio di via Tucci e che si dirige verso via Roma sia nell’altro versante che dallo stesso incrocio si indirizza verso il convento dei Frati Cappuccini.

Nel primo caso, soprattutto a salire verso via Roma dalla rotatoria di via Tucci, si evidenzia, e transitando in auto si sente pure chiaramente, un fondo stradale che presenta dislivelli e avvallamenti pericolosi, cosa che tutti gli automobilisti che quotidianamente transitano lì possono testimoniare. Anche dalla parte opposta, ossia nel versante che conduce dalla rotatoria di via Tucci in direzione della chiesa dei frati cappuccini, la situazione del fondo stradale è molto critica, presentando analoghe disconnessioni. 


La stessa via Tucci poi, che conduce verso il palasport dove è in costruzione il nuovo parcheggio, strada che porta anche in direzione del park Centro storico, la situazione non è delle migliori, con fondo stradale sconnesso ed irregolare in più tratti. Chi è critico sui ritardi negli interventi di manutenzione di strade e marciapiedi è Narciso Ricotta, capogruppo consiliare del Pd. «A quasi due anni dall’insediamento di questa nuova giunta non è stato asfaltato un metro di strada – sottolinea-: ci sono stati degli annunci che a breve partiranno con degli asfalti ma al momento nulla si vede. Gli asfalti vanno fatti in questo periodo, perché più avanti iniziano tante manifestazioni in città che verrebbero penalizzate da lavori in corso. Il centrosinistra che ha governato la città programmava interventi tutti gli anni in maniera continuativa e non in modo sporadico ed a spot come avviene ora. Lo stallo di questi due anni sui lavori sta già provocando un danno. La situazione di via Mattei è eloquente».

A Santa Lucia residenti e commercianti chiedono che si intervenga per porre rimedio al degrado dei marciapiedi. «In questa zona sono stati fatti lavori per la fibra telefonica ed è stato rattoppato tutto alla meglio – dice Daniela Zucconi, titolare di una cartolibreria -. È un quartiere abitato da molti anziani che si muovono con difficoltà ed hanno paura di cadere visto lo stato dei marciapiedi. Serve un intervento profondo di manutenzione e non solamente tappare le buche».

Che la situazione dei marciapiedi sia al limite lo conferma anche un residente che passeggia lungo via Santa Lucia. «Sembra di stare sulle montagne russe, il dislivello del marciapiede, le piccole buche formatesi rappresentano un rischio costante per i pedoni - sottolinea Gianfrancesco Berchiesi -. Mi sembra che il problema sia generale a Macerata e credo che sia arrivato il momento che anche il sindaco Parcaroli ne abbia contezza ed intervenga per porre rimedio a questa situazione che riguarda tante parti della città». 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA