Punto tamponi anche a Piediripa: «Container davanti alla farmacia». Vaccini, oggi e domani gli open day a Camerino e Civitanova

Punto tamponi anche a Piediripa: «Container davanti alla farmacia». Vaccini, oggi e domani gli open day a Camerino e Civitanova
Punto tamponi anche a Piediripa: «Container davanti alla farmacia». ​Vaccini, oggi e domani gli open day a Camerino e Civitanova
di Emanuele Pagnanini
4 Minuti di Lettura
Sabato 22 Gennaio 2022, 06:10

MACERATA  - Primi giorni di tamponi nella farmacia comunale di via Pace e primo commento del presidente dell’Apm, l’avvocato maceratese Gianluca Micucci Cecchi: «La risposta ed è stata positiva fin dal primo giorno, una risposta il cui significato travalica i numeri in sé - sono stati eseguiti una quarantina di tamponi - e dimostra come ci sia grande attenzione al servizio proposto da un interlocutore pubblico qualificato come l’Apm. Come cittadino mi auguro che a brevissimo termine non ci sia più bisogno di fare tamponi, e questo vorrà dire che la pandemia sta mollando finalmente la prese, ma in ogni caso come Apm siamo pronti a potenziare il servizio». 


Si è parlato di problemi con la sede dove fare i tamponi in corso Cavour: «Non abbiamo locali disponibili in corso Cavour, peraltro è una zona in cui operano già diversi e dunque entreremmo in un mercato composito. Piuttosto stiamo per definire un secondo punto per i tamponi nello spazio antistante la farmacia comunale di Piediripa dove posizioneremo un container». Il punto tamponi di via Pace è operativo da alcuni giorni, attivo dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 12.30 e dalle 16 fino alle 20 mentre il sabato dalle 8.30 alle 12.30. Non è necessaria la prenotazione. Per gli adulti il prezzo del tampone è di 15 euro mentre per i minori di 7 euro. Tampone gratuito invece per gli studenti delle scuole secondarie di primo e secondo grado con ricetta elettronica. La questione dei tamponi che non si facevano nelle farmacie comunali era stata al centro, nei mesi passati, di una polemica sollevata con una interrogazione dal capogruppo democrat Narciso Ricotta. 


Intanto proseguono gli open day vaccinali, questa volta calendarizzati e comunicati dall’Asur. Oggi dalle 8 alle 13, possibilità di somministrazioni senza appuntamento nella sede di contrada Vallicelle. Sono solo un centinaio, però, le dosi disponibili. Altre 350 saranno invece a disposizione per l’anticipo di chi aveva prenotato a febbraio e marzo. L’iniziativa nella città ducale sarà ripetuta anche sabato 29 gennaio. Domani, stesso orario, open day a Civitanova nel punto vaccinale della zona industriale di via Gobetti, all’interno del centro spedizionieri. In questo caso le dosi per i non prenotati sono circa 300 mentre più o meno 600 saranno per i prenotati cui è stato concesso l’anticipo prima della fine del mese. Dopo i grandissimi disagi del primo fine settimana di open day in tutte le sedi (con code chilometriche e persone che hanno passato la notte in macchina per avere la dose senza appuntamento), lo scorso week end a Macerata è filato tutto liscio. Vaccinazione che rimane importante per frenare il virus. 


Anche nelle Marche la curva epidemica si va stabilizzando, seppur la regione è in ritardo rispetto a molte altre dove si è già raggiunto il picco. Oggi l’incidenza diventa più attinente alla situazione dato che è passata una settimana da quando anche la nostra regione finalmente ha iniziati a contare i test antigenici insieme ai molecolari. In provincia, incidenza a quota 2.282 contagi a settimana ogni 100mila abitanti (ieri era 2.239). È inferiore a quella regionale (2.985) ma superiore a quella nazionale (appena sotto 2.000). In crescita i ricoveri. Se ne contano 4 in area medica a Macerata (l’altro ieri non ce n’erano). Sempre 5 i pazienti in terapia intensiva a Civitanova più altri 7 in subintensiva (dato stabile) 10 quelli in subintensiva a Macerata (+1). Pronto Soccorso affollato a Macerata (7), meno a Civitanova e Camerino (2 per parte).

© RIPRODUZIONE RISERVATA