​Pastore tedesco azzannato da un Akita durante la passeggiata: «Ha una zampa martoriata, sono pronto a querelare il proprietario»

Martedì 13 Aprile 2021 di Benedetta Lombo
Il cane rimasto ferito

MACERATA - Pastore tedesco azzannato da un Akita, il proprietario: «Ha una zampa massacrata, fosse stato un labrador adesso lo starei piangendo. Appena usciamo dal veterinario vado dal mio avvocato per querelare il proprietario».

LEGGI ANCHE:

Ingerisce candeggina, un uomo soccorso e trasportato in gravi condizioni a Torrette

 

 

È stata una mattinata da incubo quella vissuta da Alberto Succi, maceratese di 55 anni che ieri mattina molto presto è uscito con due dei suoi quattro pastori tedeschi, Venere e Paco di quasi cinque anni. Erano circa le 5.30 quando il maceratese stava passeggiando lungo una strada in contrada Vallebona e uno dei suoi due cani, Venere, è stata aggredita alle spalle da due cani, «un simil pitbull e un Akita americano – ha raccontato Succi -, entrambi liberi e senza proprietario nei paraggi. L’Akita di solito è legato alla catena, il pitbull invece è sempre in strada, abbaia a tutti, generalmente non morde, ma è un cane senza controllo, qualche volta ha quasi fatto cadere i ragazzi che consegnano le pizze, lo so perché me lo hanno raccontato». Ieri mattina, come ha riferito il 55enne, il cancello di casa del proprietario dei due cani era aperto. 

«Non ero ancora arrivato davanti a quel cancello – ha proseguito Succi -, di solito evito di arrivarci perché so che ci sono quei cani, stavo tornando indietro quando sono usciti dal giardino e hanno aggredito alle spalle Venere. L’Akita l’ha azzannata alla zampa anteriore sinistra, per fortuna è intervenuto Paco che l’ha immobilizzato ma quel cane non lasciava la presa, sono riuscito a staccarlo e ci siamo allontanati di qualche metro». A quel punto i due cani sono tornati nel giardino. «Il proprietario? Non è uscito, è uscita una vicina sul terrazzo che mi ha urlato qualche cosa, ma in quel momento, con quello che stava accadendo, non ho capito cosa mi abbia detto».

Succi ha quindi portato Venere dal veterinario. «Le sono state fatte delle lastre e per fortuna non ha niente di rotto, ma ha una zampa massacrata – ha spiegato –. È andata bene perché i miei erano due pastori tedeschi con una struttura abbastanza possente e che si sanno difendere, se avessi avuto due labrador, ora uno dei due lo starei piangendo. Adesso sono in attesa del referto, appena me lo consegnano vado dal legale per denunciare il proprietario per omessa custodia». 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA