Parcheggi in piazza e sosta agevolata: c’è un’altra proroga. Allo studio anche un riordino delle tariffe

Venerdì 27 Maggio 2022 di Mauro Giustozzi
Parcheggi in piazza e sosta agevolata: c è un altra proroga. Allo studio anche un riordino delle tariffe

MACERATA -  In arrivo una ulteriore proroga per uno, forse anche due mesi, la decisione sarà adottata nelle prossime ore, della sosta agevolata in città mentre amministrazione e Apm lavorano ad un piano parcheggi a Macerata che non vedrà stravolgimenti rispetto all’attuale quadro ma necessari aggiustamenti. Quindi riconferma delle norme attualmente in vigore, e in scadenza il 31 maggio per sosta, ztl e posteggi con le agevolazioni già note che vanno dalla sosta breve gratuita di 30 minuti in corso Cairoli e corso Cavour, la sosta breve in piazza Mazzini e piazza Vittorio Veneto. 

 


Lo stesso vale per la ztl in piazza della Libertà con i relativi 21 posteggi a disco orario di un’ora che resteranno anche nei prossimi mesi. Un pacchetto di provvedimenti agevolati sulla sosta che da un lato va a supportare lo svolgimento delle attività commerciali ed economiche, dall’altro per incentivare la permanenza in centro storico.

«Stiamo confrontandoci con Apm e siamo in perfetta sintonia sulle scelte che dobbiamo fare a partire dal 31 maggio quando scadrà il periodo delle agevolazioni sulla sosta messe in campo anche per il covid – afferma il sindaco Sandro Parcaroli -. C’è un grande lavoro che svolgiamo coi vertici di Apm coi quali parliamo in modo trasparente e costruttivo. Alla luce degli incontri avuti stiamo ridefinendo il quadro dei parcheggi in città: l’Apm ha fatto un bilancio preventivo trimestrale 2022 dal quale scaturisce che le previsioni, come del resto avvenuto nel 2021, non sono affatto negative in merito agli incassi. Proprio alla luce di queste risultanze economiche che sono positive non ci saranno troppi cambiamenti nel regime di sosta agevolata che abbiamo adottato nel periodo più duro della pandemia. In questo periodo c’è chi ha usufruito della sosta agevolata e dunque di questa opportunità in modo corretto ma purtroppo abbiamo anche registrato i comportamenti dei cosiddetti “furbetti” che hanno creato disagi in relazione al principio della rotazione della sosta a vantaggio della massima fruibilità del servizio. Stiamo valutando di adottare, dal primo giugno, modalità che possano evitare il proporsi di tali episodi con controlli più serrati per disincentivare tali comportamenti scorretti». 


Il regime agevolato in corso Cairoli, corso Cavour e piazza Mazzini, permette una maggiore rotazione dell’utilizzo degli stalli di sosta a pagamento: i cittadini potranno continuare ad avvalersi di un’iniziale sosta breve gratuita di 30 minuti, non prorogabili, con obbligo di esposizione del disco orario. Sarà prorogata anche la gratuità per la prima ora di sosta e, successivamente, l’applicazione della tariffa oraria di 1 euro nelle fasce orarie 9-13 e 15-20. Consentita, inoltre, una sosta complessiva per un massimo di due ore in piazza Vittorio Veneto. Prolungata anche la disciplina di accesso alla ztl in centro storico e la sosta regolamentata a disco orario nei 21 stalli in piazza della Libertà dove il periodo di sosta consentito rimane di 60 minuti nella fascia oraria 7.30-23, sia nei giorni feriali che festivi. Resta il divieto di sosta con rimozione forzata il mercoledì dalle 5 alle 15 per la presenza del mercato settimanale. 


«Anche il conto economico non negativo di Apm sui parcheggi conferma che la nostra intuizione di venire incontro ai commercianti in un periodo complicato come quello del covid ed incentivare così l’afflusso di persone in città – sottolinea ancora Parcaroli - ha centrato quelli che erano gli obiettivi che ci eravamo dati. Questo senza penalizzare i conti dell’Apm. . Per il centro storico sono già attive da anni convenzioni per la sosta dei residenti e stiamo lavorando per allargare queste convenzioni ad altri ambiti». 


Non ci saranno grandi aumenti per chi deve parcheggiare a Macerata, magari ci saranno dei piccoli aggiustamenti tariffari nell’ambito di omologare l’intero sistema della sosta in città che sta dimostrando di funzionare bene. Per piazza della Libertà resterà l’ora di sosta gratuita: il mio obiettivo è quello di portare via le auto dalla piazza centrale ma potremo farlo quando si evolverà il progetto del parcheggio sotto Rampa Zara che rappresenta un hub che ci consentirà di liberare piazza della Libertà dalle auto restituendo anche quella parte degli spazi di sosta auto alla fruibilità e al passeggio di turisti, famiglie, anziani e giovani maceratesi». 

© RIPRODUZIONE RISERVATA