Operai, assistenti sociali e tecnici: pronto un piano per le assunzioni. Ecco le figure che servono

Operai, assistenti sociali e tecnici: pronto un piano per le assunzioni. Ecco le figure che servono
Operai, assistenti sociali e tecnici: pronto un piano per le assunzioni. Ecco le figure che servono
di Luca Patrassi
3 Minuti di Lettura
Lunedì 30 Agosto 2021, 07:50

MACERATA  - La giunta comunale ha approvato il piano occupazionale per dar corso ad una serie di assunzioni con procedure varie, dal classico concorso alle stabilizzazioni del personale precario fino alla mobilità. La delibera porta la firma del primo cittadino Sandro Parcaroli e di alcuni altri assessori presenti alla riunione di giunta e parte premettendo che si arriva alla possibilità di potenziare la pianta organica dell’Ente grazie all’aver mantenuto, secondo i dati del bilancio consuntivo 2020, la spesa per il personale nei limiti fissati dalla legge. 

 


Il Comune potrà aumentare la spesa per il personale del 2020 (12 milioni e 155mila euro) in misura corrispondente alla differenza tra la spesa di personale a consuntivo 2020 e il valore massimo raggiungibile, pari al 27% della media netta delle entrate correnti, ora al 24% e di conseguenza è ammissibile la integrale sostituzione del personale cessato. Ecco quali sono le assunzioni che verranno fatte in base alla disponibilità manifestata nel piano occupazionale sottoscritto dall’esecutivo a guida Sandro Parcaroli: cinque operai, categoria B1, per chiamate da liste Ciof con priorità agli interni con un anno di servizio, 3 assistenti sociali (D1) tramite stabilizzazione, 2 istruttori tecnici (D1) tramite stabilizzazione Procedura sisma,, 4 cuochi (b3) tramite stabilizzazione, 3 vigili (C1) tramite l’utilizzo di graduatorie, 1 amministrativo contabile (d1) tramite stabilizzazione, 2 amministrativi contabili (c1) tramite stabilizzazione, un tecnico di impianti elettrici (c1) tramite concorso, un tecnico di impianto di calore (c1) tramite concorso, un istruttore direttivo tecnico strutturata (d1) tramite concorso, un istruttore direttivo tecnico (d1) tramite mobilità, tre amministrativi contabili (c1) tramite scorrimento graduatoria, un istruttore informatico (c1) tramite mobilità/concorso, un istruttore direttivo avvocato (d1) tramite concorso,, un grafico (d1) tramite stabilizzazione, un web master tramite concorso, due educatrici (d1) tramite stabilizzazione, un istruttore direttivo ced (d1) tramite concorso, uno specialista social media (d1) tramite concorso, infine un istruttore direttivo partire tramite cessione della capacità occupazionale all’Ato. Tre i dirigenti in uscita, uno alla fine dell’anno ed altri due l’anno prossimo, ma la loro sostituzione sarà oggetto di una valutazione a parte.

Nella delibera si legge infatti che « l’Amministrazione intende avviare e definire una complessiva riorganizzazione effettuando la selezione del dirigente cessato contestualmente alla altre due figure dirigenziali di cui è programmata la cessazione entro il 2022, procedendo nelle more alla conservazione del posto dirigenziale in dotazione organica pur non ricoprendo il servizio Servizi al Cittadino e all’Impresa, le cui funzioni vengono attribuite per la parte relativa alla posizione Demografici al Servizio Polizia Locale e per la parte relativa alla posizione Sviluppo Economico ai Servizi Finanziari e del Personale». 


Alcune procedure concorsuali sono già in atto ed esulano dal piano occupazionale in questione i cui primi effetti inizieranno a manifestarsi dal prossimo settembre secondo modalità ancora tutte da evidenziare: in ogni caso il rispetto dei limiti di spesa per il personale, fissati dalle norme, ha permesso al Comune di Macerata di rimettere mano alla leva delle assunzioni andando così a colmare, almeno in parte, le carenze di organico che si sono manifestate negli ultimi anni con i turnover parzialmente bloccati dai tagli dei trasferimenti statali.

© RIPRODUZIONE RISERVATA