Ergastolo per omicidio Pamela ma Oseghale
torna "libero" ​per lo spaccio di droga

Lunedì 1 Luglio 2019
MACERATA - Il Tribunale di Macerata ha revocato la custodia cautelare in carcere per Innocent Oseghale, 31enne nigeriano, nel procedimento a suo carico per il reato di spaccio di sostanze stupefacenti. L'imputato resta però detenuto in relazione alla condanna all'ergastolo per l'omicidio della 18enne romana Pamela Mastropietro avvenuto il 30 gennaio 2018. Proprio il fatto che sia già detenuto, fa cadere l'ipotesi che possa reiterare il reato di spaccio di droga. Dunque, nel processo (in aula l'11 ottobre) per stupefacenti  il tribunale ha revocato l'ordinanza di custodia cautelare in carcere sostituendola con il divieto di dimora nel comune di Macerata. Al pronunciamento, sollecitato dagli avvocati difensori Umberto Gramenzi e Simone Matraxia, aveva dato parere favorevole anche la Procura di Macerata. © RIPRODUZIONE RISERVATA