Le restrizioni alla movida funzionano, il sindaco: «Nessun eccesso, molto bene»

La movida maceratese
La movida maceratese
2 Minuti di Lettura
Sabato 13 Giugno 2020, 04:50

MACERATA - «La movida a Macerata in centro storico fa festa senza eccessi». Il sindaco del capoluogo Romano Carancini commenta così l’esito della prima serata di movida in centro dopo l’emissione della sua ordinanza restrittiva che prevede limitazioni nella vendita di alcolici e obbligo di chiusura dei locali entro le 2.
«Questo slogan - afferma il primo cittadino attraverso un video pubblicato su Facebook - è la sintesi di quello che abbiamo vissuto ieri sera (giovedì) a Macerata: tantissimi giovanissimi per il primo giovedì di movida dopo l’ordinanza che regolamenta i comportamenti tra le persone. E’ stato un giovedì bellissimo, i giovani e le persone presenti hanno mangiato e bevuto, hanno scherzato, si sono incontrati, hanno passeggiato con grande piacere e senza problemi. Una serata che ha potuto dimostrare che si può vivere la movida insieme e senza eccessi. E’ chiaro che tutto questo dovrà continuare anche nelle altre serate che verranno. Colgo l’occasione per dire grazie alle forze dell’ordine e ai gestori dei locali che hanno collaborato alla sicurezza della serata». 
Infine un appello: «Tornate a Macerata perché insieme continuiamo a fare festa». Questa sera sarà la prova del nove dopo i disordini della scorsa settimana. L’ordinanza firmata dal sindaco prevede locali chiusi alle 2, divieto di vendita per asporto di bevande alcoliche dalle 24, divieto di asporto in vetro e alluminio dalle 22 alle 2, divieto di detenzione vetro e alluminio su suolo pubblico dalle 22 alle 6.

© RIPRODUZIONE RISERVATA