Mostre e tanta musica per mettere il turbo nell’estate post pandemia: ecco il cartellone

Venerdì 11 Giugno 2021 di Mauro Giustozzi
Mostre e tanta musica per mettere il turbo nell estate post pandemia: ecco il cartellone

MACERATA - «Ci hanno accusato di non osare ma invece abbiamo avuto tanto coraggio nel varare questo calendario di spettacoli estivi e sono orgoglioso di presentarlo. Vedrete una città viva, con tanti eventi capaci di attrarre visitatori italiani e stranieri sino a settembre». E’ un Sandro Parcaroli entusiasta quello che illustra il variegato cartellone di appuntamenti dell’estate maceratese che spazia dall’arte alla poesia, incontri, teatro e musica, dalla lirica al jazz per finire alla classica.

 

 

Che ruota, come sempre, attorno all’evento clou del Macerata Opera Festival, ma che è in grado di accontentare tutti i gusti dei maceratesi, raggiungendoli nei propri quartieri oltre ad invitarli nel centro storico per mostre ed eventi culturali in grado di attrarre anche i turisti.


«Eventi a 360 gradi coinvolgeranno tutte le fasce d’età –ha proseguito il sindaco- Macerata potrà godere di tantissimi appuntamenti in altrettanti spazi che permetteranno di tornare ad assaporare la normalità e la socialità in sicurezza». Un cartellone calibrato sui tagli in bilancio necessari in tempo di pandemia, fatto in economia, anche con l’ausilio di sponsor: una sorta di mutuo aiuto tra pubblico e privati, una gestione oculata delle risorse disponibili per riuscire a varare comunque una serie di eventi come sei mostre: oltre a quella di Crali già aperta, una sarà allestita nel Corridoio Innocenziano dello Sferisterio, con l’esposizione dei manifesti delle stagioni liriche in collaborazione con l’associazione Arena Sferisterio e quella dedicata all’archivio fotografico Balelli alla Gaba insieme all’Accademia di Belle Arti. A farla da padrone sarà comunque “The Flying Dutchman” di Fabrizio Cotognini, in programma dal 17 luglio al 30 settembre a Palazzo Buonaccorsi e che accompagnerà i festeggiamenti per i 100 anni della lirica. 


Importante l’omaggio che verrà dedicato al grande scenografo, più volte premio Oscar, Dante Ferretti all’interno del Progetto Scenaria, il festival internazionale dedicato alla scenografia partito proprio da Macerata, attraverso l’opera di Umberto Peschi con rimandi al film “Salò o le centoventi giornate di Sodoma” di Pier Paolo Pasolini. «Abbiamo ascoltato le tante associazioni che hanno fatto proposte, sia quelle che avevano progetti già avviati che altre che volevano partecipare – ha sottolineato l’assessore alla Cultura, Katiuscia Cassetta- ed in tutti ho notato che in città c’è una grande voglia di ripartenza che invece in altri centri manca. Questo è il dato positivo da cui siamo partiti, pur avendo finanze limitate da spendere. La politica culturale della città avrà sempre di più come obiettivo la conservazione, tutela e valorizzazione del patrimonio, un’attenzione particolare al contemporaneo e alla valorizzazione dei giovani con particolare approfondimento delle potenzialità del digitale. Punteremo ancora sul futurismo quello su Crali non sarà un evento isolato. Lo abbiamo indicato nel piano triennale della Cultura inviato alla Regione. Sarà un’estate ricca, intensa, anticipata da tante iniziative di qualità e di successo già partite al teatro Lauro Rossi e allo Sferisterio». 


Tra i numerosi eventi previsti da ricordare per i bambini La Bibliovaligia delle storie di Nati per leggere, già partita dalla Biblioteca Mozzi Borgetti, che si diffonderà per i quartieri con una serie di appuntamenti nelle aree verdi della città, al progetto Steam in biblioteca. E ancora al Buonaccorsi la rassegna di teatro per ragazzi Il Cortile delle storie, sei appuntamenti con importanti compagnie. Tornano anche le rassegne dialettali con i tradizionali appuntamenti di ‘Macerata e dintorni’ alla Terrazza dei Popoli, “Estate a Villa Cozza” e le commedie che verranno rappresentate a Collevario e a Villa Potenza. Oltre alla Notte dell’Opera in programma in centro il 29 luglio, fa l’esordio quest’anno l’appuntamento Aspettando la Notte dell’Opera partita ieri e che si concluderà il 22 luglio con 7 quartieri coinvolti con spettacoli degli artisti del Mof. Spazio anche a musica e poesia con i Concerti di Appassionata, il Macerata jazz Summer 2021 previsti all’Orto dei pensatori e nei locali del centro e la Rassegna di nuova Musica con i Concerti dell’Orto e la rassegna di poesia ‘Amor mi ispira’ alla biblioteca Mozzi Borgetti. 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA