Macerata, casa affidata all'ex moglie: minaccia di gettarsi dal balcone durante lo sfratto

Martedì 18 Febbraio 2020
Macerata, casa affidata all'ex moglie: minaccia di gettarsi dal balcone durante lo sfratto

MACERATA - Colpito dallo sfratto dà in escandescenza perché non vuole abbandonare l’abitazione affidata alla ex moglie e minaccia di lanciarsi dal balcone. Attimi di panico quelli che vissuti in mattinata in una appartamento di un condominio in via Francesco Panfilo a Macerata.

LEGGI ANCHE:
Bottigliata ai carabinieri: altri due Daspo per la contestazione dopo Ascoli-Frosinone

Terribile volo nello scavo, operaio travolto da una valanga di terra. Era vicinissimo alla pensione

La sentenza della causa civile tra l’uomo e la ex moglie aveva affidato alla donna la casa nella quale vivono entrambe insieme ai due figli maggiorenni, ma lui non ha accettato la decisione del giudice e ha iniziato a dare in escandescenza minacciando di volerla fare finita. Subito avvertito il 113, gli agenti della volante della questura di Macerata sono intervenuti sul posto e sono riusciti a tranquillizzare l’uomo facendolo desistere dal suo intento e facendolo rientrare in casa. In pochi minuti sono arrivati anche i figli della coppia e i due legali dell’uomo e della donna per cercare di comprendere la situazione ed, eventualmente, procedere legalmente con una denuncia. Sul posto anche i sanitari del 118 che hanno trasferito l’uomo, dopo che quest’ultimo è tornato in sé, al pronto soccorso dell’ospedale di Macerata.

© RIPRODUZIONE RISERVATA