Macerata, schianto frontale: fabbro
di 66 anni muore dopo ore di agonia

Sul posto è intervenuta l'ambulanza del 118
Sul posto è intervenuta l'ambulanza del 118
2 Minuti di Lettura
Sabato 3 Agosto 2019, 07:22
MACERATA - Massimo Giorgetti, maceratese di 66 anni, è morto all’ospedale regionale di Torrette, a seguito dell’incidente stradale in cui era stato coinvolto a Montalto, in provincia di Ascoli. L’uomo era a bordo di una Fiat Panda condotta dal figlio Gianluca (27 anni).
Un terribile schianto frontale con una Nissan avvenuto giovedì scorso, intorno alle 20. Il cuore di Massimo Giorgetti ha smesso di battere poche ore dopo nella struttura ospedaliera dorica.
L’uomo, di professione fabbro e padre di tre figli (due maschi e una femmina), si era recato nel Piceno per motivi di lavoro. Le cause dell’incidente sono al vaglio delle forze dell’ordine, che hanno effettuato gli accertamenti di rito al fine di ricostruire la dinamica dell’incidente e accertare eventuali responsabilità. A bordo della Nissan c’era un 47enne che ha dovuto fare ricorso alle cure dei medici ma non sarebbe in pericolo di vita.
Sul luogo del tragico incidente sono intervenuti i carabinieri, il 118 e i vigili del fuoco, che hanno provveduto a mettere in sicurezza i mezzi e liberare la carreggiata. Giorgetti era stato portato in ambulanza all’ospedale di San Benedetto e poi trasferito a Torrette, dove è morto. I funerali non sono ancora stati fissati.
© RIPRODUZIONE RISERVATA