«Ha fatto morire la moglie»
Accusa choc al guru Mario Pianesi

Mario Pianesi
Mario Pianesi
2 Minuti di Lettura
Mercoledì 26 Settembre 2018, 04:05 - Ultimo aggiornamento: 13:13
MACERATA - È calata un’ombra in più sulla maxi inchiesta della presunta psicosetta macrobiotica guidata dal guru Mario Pianesi. Quello spettro ha il nome di omicidio volontario aggravato. È questo il nuovo reato che il pm Paolo Gubinelli contesta a Mario Pianesi. La procura ipotizza che il guru possa aver avuto un ruolo fondamentale nel decesso della prima moglie, Gabriella Monti. 

La donna è morta il 22 settembre 2001, quattro anni dopo l’insorgere di una serie di problemi cardiaci per cui avrebbe dovuto sottoporsi a delle terapie specialistiche. Secondo gli investigatori, Pianesi l’avrebbe convinta a non assumere farmaci, evitandole anche il ricovero in ospedale. E quando le condizioni delle coniuge non potevano evitare un ingresso al nosocomio, Pianesi – sempre secondo la ricostruzione degli inquirenti – avrebbe disposto le dimissioni. I diktat sarebbero stati anche trasmessi al tipo di alimentazione, simbolo della filosofia macrobiotica.
Stando all’ipotesi accusatoria, il creatore dell’impero Ma-Pi avrebbe indotto la vittima a seguire una rigida dieta a base di cereali come rimedio per i problemi di salute insorti.  La condotta del guru, per la magistratura, può aver influenzato in maniera netta nel deterioramento delle condizioni fisiche della donna, portandola lentamente verso la morte.
© RIPRODUZIONE RISERVATA