Macerata in lacrime per Giuseppe Bonfigli, l'ala sinistra che faceva sognare i tifosi biancorossi

Venerdì 24 Luglio 2020 di Mauro Giustozzi
Macerata in lacrime per Giuseppe Bonfigli, l'ala sinistra che faceva sognare i tifosi biancorossi

MACERATA - Dodici novembre 1972, nona giornata del campionato di serie C girone B. Maceratese-Empoli 1-0, gol all’89’ di Giuseppe Bonfigli. Quell’ala sinistra che bruciava il campo e saltava come birilli gli avversari è scomparso ieri all’età di 68 anni: lascia la moglie Paola, i figli Cecilia, Paolo, Chiara, il nipotino Lorenzo, la sorella.

LEGGI ANCHE:
Travolta da un'auto mentre passeggia, Francesca muore dopo una settimana di agonia

Tremendo frontale nella notte sulla Bonifica: muore una donna, grave un uomo

Bonfigli è stato uno dei tanti giovani calciatori di Macerata che hanno trovato la consacrazione giocando con la squadra della propria città. 
 
Quando arrivare ad indossare la maglia biancorossa in prima squadra equivaleva ad un miraggio per molti ed un sogno che si realizzava per pochi. Giuseppe Bonfigli ha giocato con la Maceratese nei primi anni Settanta, quando il club militava tra serie C e D. Un attaccante, un’ala sinistra sgusciante che ha segnato gol importanti con la maglia della Maceratese, come quello realizzato all’Helvia Recina contro l’Empoli in quella giornata di pieno autunno. Quella era una società che puntava molto sulla valorizzazione dei giovani locali che veniva affidata a tecnici come Adelmo Capelli e Sergio Carpanesi, che aveva nelle sua fila tanti giovani del posto come appunto Giuseppe Bonfigli, Cervigni, Antonio e Stefano Cittadini, Esposito, Principi, Maroni, ma anche calciatori che poi hanno calcato categorie superiori come il portiere Nello Malizia ed i centrocampisti Paolo Guerrini e Roberto Sentimenti. Di quella nidiata di giovani calciatori ‘made in Macerata’ faceva parte anche Giuseppe Bonfigli, il cui attaccamento alla maglia i tifosi con qualche capello bianco in più ancora ricordano. Un giocatore abile tecnicamente quanto generoso in campo, così come nella vita. Una volta conclusa l’esperienza calcistica Bonfigli ha lavorato per anni in città, fino al raggiungimento della pensione, alla Carima. Il funerale verrà celebrato domani alle ore 9 presso la chiesa di Santa Croce a Macerata. La salma è composta presso il centro funerario ‘Città di Macerata’ in via dei Velini.

© RIPRODUZIONE RISERVATA