Macerata, lite in discoteca per una ragazza finisce a coltellate: 22enne condannato a 3 anni e 4 mesi

Mercoledì 13 Novembre 2019
Macerata, lite in discoteca per una ragazza finisce a coltellate: 22enne condannato a 3 anni e 4 mesi

MACERATA - Una lite in discoteca per una ragazza finì a coltellate. Ventiduenne condannato a tre anni e quattro mesi di reclusione per lesioni aggravate. Per aver portato il coltello fuori da casa è stato invece condannato a tre mesi e 15 giorni di arresto (e 1.100 euro di ammenda). Il giudice ha anche condannato il giovane al pagamento di una provvisionale di 7.000 euro, di cui 5.000 al ragazzo accoltellato e 2.000 all’amico aggredito. 

Una lite tra due fidanzati crea il panico in centro: le urla sentite anche lungo il corso 

Adolescenti violenti al parco Kennedy: zuffa tra ragazzine, gli amici guardano


La vicenda era avvenuta nella notte tra il 20 e il 21 gennaio del 2018 al Babau disco club di Sforzacosta. Nel locale era in corso una festa con numerosi ragazzi. Verso le quattro di notte, però, probabilmente a causa di uno spintone, tra due giovanissimi era scoppiata un’accesa discussione a cui avevano preso parte anche altri due ragazzi. Durante la discussione l’imputato, allora 20enne, estrasse un coltello col quale colpì un ragazzo di due anni più grande di lui, ferendolo all’addome. Un amico di quest’ultimo invece fu aggredito con pugni al volto e sul corpo. «Attendiamo la lettura delle motivazioni della sentenza - ha commentato l’avvocato Moriconi -, che ha comunque inflitto una pena inferiore a quella richiesta dall’accusa, preannunciando fin d’ora impugnazione in appello per poter insistere nuovamente su tutte quelle circostanze volte a dimostrare come il mio cliente, al momento del fatto, abbia agito senza mai una deliberata ed effettiva volontà di mettere in pericolo la vita di nessuno».

© RIPRODUZIONE RISERVATA