I ladri svaligiano un’altra abitazione: contrada Corneto torna nel mirino dei malviventi che fuggono con gioielli, abiti e borse griffate

I ladri svaligiano un altra abitazione: contrada Corneto torna nel mirino dei malviventi che fuggono con gioielli, abiti e borse griffate
I ladri svaligiano un’altra abitazione: contrada Corneto torna nel mirino dei malviventi che fuggono con gioielli, abiti e borse griffate
di Giulia Sancricca
4 Minuti di Lettura
Martedì 3 Maggio 2022, 04:50

MACERATA -  Ladri ancora in azione in contrada Corneto a Macerata. È successo sabato sera: i malviventi hanno preso di mira una abitazione di via Ballesi, mentre i proprietari erano fuori, e sono riusciti a portar via un bottino che si aggira intorno agli ottomila euro. Erano circa le 22 quando i malviventi si sono introdotti nel giardino dell’abitazione, preoccupandosi di coprire l’illuminazione esterna per evitare che qualcuno li vedesse. Poi sono riusciti a forzare la serratura della persiana di una delle camere da letto e, successivamente, quella della finestra. 

 


Una volta entrati nell’abitazione hanno messo a soqquadro tutte le stanze, dal bagno alle camere da letto, probabilmente alla ricerca della cassaforte. Nel secondo appartamento della casa, costituita da due abitazioni comunicanti, c’erano i genitori dei proprietari che, nel sentire il rumore dei passi e gli armadi aprirsi, hanno pensato che i figli fossero rientrati e per questo motivo non si sono preoccupati di andare a controllare. Nel frattempo, i malviventi hanno fatto man bassa di gioielli, bigiotteria, abiti e borse griffate, poi sono fuggiti dall’ingresso pedonale all’abitazione. Probabilmente, a farli desistere dal continuare l’operazione, l’arrivo dell’auto dei proprietari dalla parte opposta della via di fuga dei ladri.

Una volta rientrate, le vittime del raid hanno subito capito che la casa era stata svaligiata e hanno denunciato l’accaduto ai carabinieri. Sono in corso le indagini, da parte dei militari dell’Arma, per risalire agli autori del furto. Pare che domenica mattina, durante i sopralluoghi, gli inquirenti abbiano trovato alcuni oggetti trafugati dall’abitazione che però non sarebbero stati ritenuti di valore dai malviventi e, per questo motivo, abbandonati all’interno di una federa da letto portata via dalla casa. Nella contrada di Corneto un’altra scorribanda dei ladri è avvenuta lo scorso marzo. I colpi sono stati messi a segno nel pomeriggio approfittando dell’assenza dei proprietari. Nel mirino le villette posizionate nelle zone isolate. In tre casi i malviventi si sono dati alla fuga con la refurtiva (spariti oro e gioielli), mentre un quarto colpo è andato a vuoto. Cresce la paura dei residenti. 


Per quanto riguarda l’emergenza furti in provincia, due settimane fa è invece stata presa di mira una abitazione a Belforte del Chienti. Anche in quel caso i malviventi hanno atteso l’uscita dei proprietari per poter agire indisturbati, poi sono entrati nella casa forzando una finestra al primo piano. Un colpo da circa 4mila euro: i ladri sono riusciti a trovare e portar via gioielli, oggetti di valore e 300 euro in contanti. I proprietari dell’abitazione di via San Giovanni, una volta rientrati a casa, hanno subito capito di essere stati vittima dei ladri e hanno denunciato il furto ai carabinieri che continuano ad indagare per rintracciare gli autori. La zona è stata pattugliata sin dalle prime ore dopo la denuncia, ma i malviventi sono comunque riusciti a dileguarsi. Al vaglio dei militari anche i filmati delle telecamere di videosorveglianza della zona, alla ricerca di indizi utili a risalire ai malviventi. Un altro raid, sempre due settimane fa, è stato invece registrato a Civitanova dove, in questo caso, i ladri si sono introdotti al bar Stadio, in via Martiri di Belfiore. I malviventi sono fuggiti con sigarette, soldi e Gratta e vinci. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA