Caso musei a Macerata, l'assessore Cassetta: «Sottrazione di risorse alla cultura? Macché, è il rimborso del gestore»

Cassetta: «Sottrazione di risorse alla cultura? Macché, è il rimborso del gestore»
Cassetta: «Sottrazione di risorse alla cultura? Macché, è il rimborso del gestore»
di Giulia Sancricca
3 Minuti di Lettura
Venerdì 1 Dicembre 2023, 02:40 - Ultimo aggiornamento: 2 Dicembre, 07:24

MACERATA - Botta e risposta sugli introiti dei musei. Dopo le critiche della consigliera di minoranza, Stefania Monteverde, riguardo «i 15mila euro di introiti in più della biglietteria dei musei usati per i segnali stradali» interviene l’assessore alla Cultura, Katiuscia Cassetta: «In generale - dice - il costo complessivo per il funzionamento dei servizi culturali, musei civici e biblioteca, e per tutte le iniziative culturali sostenute con appalti, contributi, partenariati, è molto più consistente dell’introito dei biglietti (compresa la somma aggiuntiva ricevuta a conguaglio per la mostra) e sostenuta per l’impegno e la volontà politica dell’amministrazione con importanti risorse comunali di bilancio».

Poi entra nel dettaglio della somma: «La somma in oggetto, ottenuta a rimborso dal gestore a conclusione della mostra, era già computata nel quadro economico della mostra stessa ed è stata già spesa per le relative attività e quindi necessariamente anticipata dall’ente con risorse proprie (per cui il relativo rimborso successivo è stato utilizzato in maniera libera in occasione dell’assestamento).

Si tratta quindi di una mera iscrizione contabile e non c’è stata nessuna sottrazione di risorse alla cultura per altri fini».

Il dibattito
 

Dibattito a parte, l’attività dei musei del capoluogo prosegue a pieno ritmo ed è pronta a presentare di nuovo l’appuntamento con le visite guidate argento ai Musei Civici di Palazzo Buonaccorsi di Macerata a cura di Sistema Museo: tre speciali appuntamenti per chi ha già compiuto 65 anni e vuole partecipare a una visita guidata dalla conduzione rilassata e aperta al dialogo, pensata per ammirare insieme le collezioni del museo e le opere in mostra. Le visite si svolgeranno il sabato pomeriggio alle 17. Il primo appuntamento ci sarà domani con la visita guidata della mostra “Luigi Bartolini. Attraverso il colore”, per scoprire la produzione pittorica del maestro marchigiano a cui è dedicata la mostra temporanea. Sabato 3 febbraio invece sarà la volta della visita guidata del piano nobile di Palazzo Buonaccorsi: da Crivelli alla Sala dell’Eneide. Il terzo appuntamento in calendario ci sarà sabato 9 marzo con la visita guidata del Museo della Carrozza. La visita guidata riservata agli over 65 è compresa nel costo del biglietto di ingresso al museo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA