Macerata, guerra allo spaccio: due
ragazzi pizzicati con il metadone

Giovedì 16 Maggio 2019
MACERATA Sempre più pressanti i controlli, disposti dal questore Antonio Pignataro, per contrastare lo spaccio. Verso le ore 17, in via Marchetti, individuati due giovani i cui movimenti sono stati seguiti per alcuni minuti dagli agenti della Squadra mobile. Nelle tasche dei pantaloni di uno dei due, un 25enne originario della Macedonia residente in provincia, è stato trovato un flaconcino di quelli usati nei Sert per la somministrazione di metadone. Ma era vuoto e senza etichetta. Anche l’altro ragazzo, 22 anni, originario della Nigeria e residente in provincia di Ancona, aveva con sé un flaconcino simile al precedente, contenente liquido per circa un quarto della capacità, presumibilmente metadone, con una etichetta riportante il nominativo dell’altro ragazzo che evidentemente lo aveva ceduto all’amico. Il giovane di origini macedoni che ha dichiarato di essere in cura al Sert, è stato denunciato all’autorità giudiziaria per il reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente. Il giovane che deteneva la sostanza invece, è stato segnalato alla prefettura quale assuntore di stupefacenti. Sono in corso ulteriori indagini al fine di verificare la provenienza della sostanza rinvenuta. © RIPRODUZIONE RISERVATA