Ex Upim, i lavori vanno avanti: «C’è stato l’interesse di due grandi catene». Ecco la situazione e i prossimi obiettivi

Mercoledì 27 Ottobre 2021 di Mauro Giustozzi
Ex Upim, i lavori vanno avanti: «C è stato l interesse di due grandi catene». Ecco la situazione e i prossimi obiettivi

MACERATA  - L’ascensore di collegamento tra il parcheggio Armaroli e la Galleria del Commercio e poi il completamento della ristrutturazione dei piani, intervenendo sulle infiltrazioni d’acqua e definendo la suddivisione dei locali. Questi gli step necessari per dare nuova vita ai locali ex Upim di corso Matteotti e Galleria del Commercio.

 

Finalmente, dopo molti lustri in cui quel grande contenitore è rimasto chiuso e in stato di abbandono, la città si riapproprierà di un luogo che per tanto tempo è stato punto di riferimento per i maceratesi ma anche per tante persone provenienti dai paesi dell’hinterland. 


Merito della società Cardinali Marco e C. Sas che ha fortemente creduto in questa iniziativa: dapprima ha acquistato i locali ed ha poi dato il via all’intervento di riqualificazione che prelude poi la destinazione d’uso dei diversi piani dello stabile. «Siamo in una fase interlocutoria dei lavori – dice Marco Cardinali- in quanto l’intervento di riqualificazione degli spazi è andato avanti ed ora ci troviamo di fronte al fare delle scelte per quello che riguarda la separazioni degli spazi interni al piano che si affaccia su Galleria del Commercio e corso Matteotti. In questi giorni è previsto un incontro con il Comune di Macerata in merito alla situazione legata al vecchio montacarichi interno che dovrebbe diventare un ascensore di collegamento tra il parcheggio di via Armaroli e la Galleria del Commercio.

Una prima Scia (ndr. segnalazione certificata di inizio attività) si è conclusa ed in settimana ne presenteremo una successiva per le opere da realizzare per completare tutta la parte superiore dell’immobile, con le divisioni e la sistemazione anche delle infiltrazioni d’acqua che sono state riscontrate. In questa seconda fase verranno installate pure le nuove vetrate che riguardano la parte sottostante che si affaccia su vicolo Ferrari e sulla galleria che dà su via Armaroli». Al termine dei lavori lo stabile sarà riqualificato coerentemente con tutto il complesso strutturale della galleria: nelle ultime settimane l’ex Upim non ha più impalcature e pannelli di compensato ma vetrine. 
L


Nel frattempo sono giunte anche manifestazioni di interesse da parte di alcune catene di abbigliamento interessate alla parte più grande della struttura, ma resta il nodo della suddivisione degli spazi che non può attendere tempi infiniti. «Sono arrivate da parte di due gruppi manifestazioni di interesse per prendere in affitto il piano superiore dell’ex Upim –sottolinea Marco Cardinali-: la prima riguarda 150 mq del locale, l’altra l’intero piano. E’ chiaro che noi dovremo comunque andare avanti nei lavori indipendentemente da chi poi prenderà in affitto questi locali. Certo, sarebbe stato meglio sapere prima le esigenze di chi li utilizzerà per adattarli in corso d’opera, ma siamo in un momento in cui, piccole o grandi aziende che siano, vanno avanti con cautela nel fare le loro scelte. Quindi io credo che, almeno per il piano superiore, i lavori edili dovrebbero concludersi entro la prima metà di novembre. Il nostro intento resta quello d’inizio di ricavare comunque sette locali negli spazi ex Upim, poi chi verrà li adatterà a seconda delle sue esigenze se ciò accadrà a cantiere concluso».

Al Comune di Macerata è stato donato il piano della struttura che si affaccia su via Armaroli, ed ora si attende di conoscere le intenzioni dell’amministrazione su cosa sarà realizzato in quegli spazi. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA