Sorpreso a spacciare eroina a ridosso del centro, inseguito dalla polizia e bloccato

Mercoledì 1 Luglio 2020
Le auto della polizia davanti alla questura
MACERATA - Spacciava eroina in pieno centro. Denunciato nigeriano di 26 anni. Il giovane, senza fissa dimora, è stato bloccato ieri mattina dagli agenti della Squadra Mobile. L’attività investigativa era iniziata nelle scorse settimane quando i poliziotti della Squadra Mobile diretta dal commissario capo Matteo Luconi, avevano concentrato l’attenzione su corso Cairoli. Gli agenti avevano notato nei pressi del parcheggio di via Paladini movimenti sospetti di persone già note per essere assuntori di stupefacenti. 

I poliziotti hanno anche raccolto la testimonianza di alcuni residenti che hanno confermato la situazione, il resto è stata attività di osservazione, controllo, pedinamento sia di giorno che di notte, fino a ieri mattina quando gli uomini della Squadra Mobile, oramai raccolti tutti gli elementi necessari ad individuare il luogo di spaccio, hanno deciso di intervenire.

Appostati dalle prime ore del giorno, hanno notato l’extracomunitario cedere alcune dosi di eroina a un tossicodipendente i cui movimenti erano stati seguiti nei minuti precedenti. Il giovane di colore, successivamente identificato per un 26enne nigeriano si è accorto della presenza della polizia e ha provato a fuggire a piedi. L’inseguimento è durato alcuni minuti, poi è stato rintracciato all’interno di un’abitazione nelle vicinanze, dove il nigeriano aveva trovato un alloggio temporaneo.

La perquisizione condotta all’interno dell’abitazione ha consentito di rinvenire del materiale utilizzato per il confezionamento delle dosi e alcuni telefoni cellulari. Tutto il materiale trovato è stato sottoposto a sequestro. Lo straniero è stato accompagnato in questura e denunciato per spaccio di sostanze stupefacenti. © RIPRODUZIONE RISERVATA