Enogastronomia, l’eccellenza è rosa: una lunga serie di eventi dedicati al vino. Ecco il calendario completo

Giovedì 14 Ottobre 2021 di Daniel Fermanelli
Enogastronomia, l eccellenza è rosa: una lunga serie di eventi dedicati al vino. Ecco il calendario completo

MACERATA  - Presentato a Macerata “Marche Femminile plurale” il nuovo progetto finanziato dalla Regione attraverso il bando “Marche dalla vigna alla tavola” per la valorizzazione della figura femminile nell’intera filiera del settore agroalimentare e dei vini marchigiani, dalla produzione alla ristorazione, dalla commercializzazione alla promozione nel mondo. «Il tema femminile diventa una grande opportunità per raccontare il nostro territorio la nostra identità e i nostri vini, grazie alle donne, il vino diventa l’elemento attrattivo di riconoscibilità che crea il valore aggiunto della nostra regione», ha dichiarato l’assessore regionale all’Agricoltura Mirco Carloni. 

 
Tra i relatori e i partner intervenuti, Marzia Brandi delegata della commissione Pari Opportunità della Regione, Azzurra Sampaolesi vice delegata dell’Associazione marchigiana Donne del vino, Paola Cocci Grifoni titolare e imprenditrice dell’omonima azienda vitivinicola, Barbara Toce del ristorante hotel La Ginestra di Montelparo e Antonella Angerilli, dirigente scolastico dell’Istituto Agrario di Macerata. Presente anche Teresa Biancucci dell’Airc Marche per ricordare l’importanza della prevenzione del cancro al seno. Il progetto è stato introdotto da Francesca Iacopini e spiegato da Cristina Gentili dello Studio Fazzini, responsabile del team che ha dato vita a “Marche: Femminile plurale”: un ricco cartellone di eventi dove viene resa visibile la sottile linea rosa che da anni percorre l’intera filiera del vino: dalle produttrici alle ristoratrici, dalle addette di sala, alle sommelier, dalle giornaliste fino alle titolari di agenzie di viaggi che offrono percorsi turistici a tema enogastronomico.

Selezionati 15 ristoranti professionisti dell’ospitalità dove sono particolarmente evidenti le impronte femminili, per tradizione, per la gestione o per la proprietà, di cui 10 nella provincia di Macerata, 4 nella provincia di Ancona e uno nella provincia di Fermo. Ai ristoranti sono state affiancati 42 aziende vitivinicole e cantine, di cui 18 della provincia di Ancona, 9 della provincia di Fermo, 2 della provincia di Pesaro, 5 di quella di Ascoli e 8 sul territorio di Macerata, ponendo anche in questo campo particolare attenzione al mondo femminile: 11 aziende infatti appartengono all’associazione “Le donne del vino Marche” e 4 sono aziende di produzione e commercializzazione nel settore agroalimentare.

Ogni evento avrà una sua peculiarità d’intrattenimento e la degustazione sarà un’occasione per valorizzare la presenza femminile e il tema della parità di genere nella filiera marchigiana che porta dalla vigna all’accoglienza. Grazie ad uno storyteller di esperti e docenti, declinato sulle differenti sfaccettature ed eccellenze della filiera femminile e a momenti di musica e spettacolo, il pubblico verrà condotto in un gustoso viaggio nella storia dei sapori e della antica tradizione dei vini marchigiani. “Marche Femminile plurale” è organizzato da Eclissi eventi Srls con l’associazione Donne del Vino Marche, l’associazione Donne in campo (affiliata CIA Ancona), l’Istituto Alberghiero Iis Einstein-Nebbia di Loreto, l’Associazione Green Nat 21, l’Accademia Italiana della Cucina Ancona Riviera del Conero e la Scuola europea Sommelier Marche. 


Gli eventi: oggi Villa del Cerro (Grottaccia di Cingoli), domani La Capanna (Bolognola), sabato Lalli Food (Serra de’ Conti), domenica Locanda le logge (Urbisaglia), 18 ottobre Alberto Berardi (Marina di Montemarciano), 22 ottobre (Chiaroscuro, Belforte del Chienti) 29 ottobre (Casale del Chienti, Montecosaro scalo), 30 ottobre (La Ginestra, Montelparo), 31 ottobre (Mescola, Civitanova). 3 novembre (Nana Piccolo Bistrò, Senigallia), 4 novembre (A Silvia, Recanati), 11 novembre (Hostaria dietro le quinte, Jesi), 12 novembre (La sella di Pitino, San Severino), 19 novembre (Le Case, Macerata), 26 novembre (Signore te ne Ringrazi, Montecosaro). 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA