Serve il Green pass per entrare negli acquaparchi? Si va avanti in ordine sparso

Mercoledì 4 Agosto 2021 di Leonardo Massacesi
Serve il Green pass per entrare negli acquaparchi? Si va avanti in ordine sparso

MACERATA - I due acquapark maceratesi si trovano ad affrontare regole diverse dopo il decreto sull’obbligatorietà del Green Pass: il Verde Azzurro in località San Faustino di Cingoli, essendo considerato un impianto all’interno di una struttura aperta con le piscine che fanno parte del villaggio turistico, non ha l’obbligo di chiedere il “certificato verde”, mentre serve il “lascia passare” per accedere al parco acquatico Eldorado ai Piani di Apiro. Per cui al Verde Azzurro da venerdì non cambierà niente e si continuerà come in questi giorni con gli ingressi contingentati (restrizioni che hanno portato ad una riduzione di presenze di oltre il 30% rispetto alla stagione prima della pandemia), ai distanziamenti individuali e alle mascherine

Scuole e università, obbligo Green pass per tutto il personale. Il governo mette a punto il decreto. Aerei, navi e treni: ecco dove serve la card

 

La situazione 

All’Eldorado, invece, chi vuole entrare deve presentare il Qr Code in formato digitale o cartaceo secondo quanto stabilito dal decreto legge del 23 luglio. «Continueremo come nei giorni scorsi, senza cambiamenti – ha commentato Maila Rosetti, titolare dell’acquaparco Verde Azzurro e del villaggio turistico, un polo che porta il nome di Centro vacanze Verde Azzurro – Il nostro acquaparco è considerato come un impianto all’interno di una struttura all’aperto e questo ci consente di non chiedere obbligatoriamente il green pass all’ingresso delle piscine. Poi se qualcuno con la prenotazione fatta (continuiamo ad invitare le persone ad acquistare il biglietto on line) vuole farci vedere anche il “certificato verde” va benissimo». L’accesso solo con il Green pass avrebbe potuto incidere negativamente sulle presenze? «Questo non posso dirlo - sottolinea Rosetti - ma sicuramente qualche problema lo avrebbe creato. Già non è facile gestire il distanziamento che comunque cerchiamo sempre di far rispettare come tutte le altre disposizioni che vengono richieste. Poi adottare sul campo certi cambiamenti in piena stagione non è per niente agevole. Comunque la stagione al di là di tutto sta andando bene, anzi siamo stati costretti nei giorni scorsi a rinunciare a diversi gruppi che avevano fatto richiesta di soggiorno per il villaggio turistico. All’acquaparco proseguiamo con i numeri dei giorni scorsi anche perché con gli ingressi contingentati non possiamo aumentarli. La cosa più importante è la sicurezza degli ospiti e del personale». 

L’organizzazione 

All’Eldorado la direzione attraverso Facebook ha spiegato le nuove regole sulla base delle disposizioni che entreranno in vigore da venerdì. Ciò per facilitare gli ingressi e non creare confusione. Bisogna presentare all’ingresso il Qr Code in formato digitale o cartaceo. Si chiederà un documento d’identità per accertarsi della corrispondenza dei dati anagrafici, Tramite un’app specifica si leggerà il codice e si controllerà la validità del Green pass assieme al nome e alla data di nascita della persona. E i controlli non si applicano ai soggetti esclusi per età dalla campagna vaccinale e ai soggetti esenti sulla base di idonea certificazione medica rilasciata secondo i criteri definiti dal Ministero della Salute. 
Questa nuova normativa che riflesso avrà sulle presenze? È difficile a dirlo adesso, bisognerà aspettare almeno una settimana per verificare l’andamento delle presenze. Comunque la direzione ha assicurato di adottare tutte le regole che sono state richieste, sia quelle disposte all’inizio della stagione che in questo ultimo provvedimento. Insomma si vuol lavorare dando la massima garanzia di sicurezza sia ai clienti che al personale. 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Potrebbe interessarti anche
caricamento