Nicolò, 19 anni, neodiplomato, in crociera come consulente: «Vi racconterò la vacanza anti-Covid»

Sabato 19 Settembre 2020 di Giulia Baldini
Nicolò Antonini
MONTEFANO - In crociera nell’ambito di un progetto finalizzato a verificare, con i propri occhi, i comportamenti da tenere nel rispetto dei protocolli anti-Covid. È l’invidiabile esperienza che vivrà il giovane Nicolò Antonini, classe 2001, di Montefano. Tutto questo grazie ad Ester Brutto, titolare dell’agenzia viaggi Estrovagante in Sforzacosta a Macerata. Nicolò, classe 2001, compierà 20 anni a febbraio 2021, e lunedì salperà da Civitavecchia con un incarico importante, ovvero raccontare come sono cambiate le crociere con la nuova normativa anti-contagio e il rigido protocollo stilato ad hoc. 



 
I particolari 
A spiegare di cosa si tratta è stata proprio l’ideatrice, Ester Brutto: «Partiamo dal presupposto che seppure l’estate si sia conclusa positivamente, è chiaro che stiamo andando verso un periodo critico per il turismo - afferma -. Ma nonostante questa situazione, credo che sia importante offrire stimoli e creare delle reti di collaborazione per poter sfruttare qualsiasi opportunità. Proprio per questo, dato che da tempo collaboro con Msc Crociere, ho deciso di puntare nuovamente su questo settore ma in maniera del tutto diversa. Sarà protagonista un giovane talento, facendomi consigliare proprio dall’Alberghiero Einstein Nebbia di Loreto, con il quale mi sono messa in contatto chiedendo di selezionare un ragazzo fresco di maturità e con delle spiccate qualità rivolte al marketing e alla comunicazione. Così sono entrata in contatto Nicolò, che ha accettato la proposta. Farà il tampone prima di salire, monitorerà tutto il viaggio, farà il tampone al termine della crociera e una volta tornato potrà essere il faro per guidare i futuri clienti nella scelta di un viaggio in mare». Otto giorni per sette notti, da Civitavecchia a Napoli, passando per Palermo Malta e Genova. Un’esperienza unica insomma, dando spazio, per giunta, ai giovani. «Sono emozionato - racconta Nicolò – ma per me l’ansia è quasi una spinta in più, mi aiuta a essere più creativo. Da tempo mi occupo di comunicazione, fotografia, grafica, viaggi, ma questa avventura è sicuramente unica nel suo genere e farò il possibile. Se pubblico una foto, voglio che chi la vede, abbia voglia di visitare quel posto. Insieme a me ci sarà anche Kiara, una mia cara amica, supporto e compagna di viaggio». Ma Ester Brutto è pronta ad accogliere altri giovani per le esperienze future. A tal proposito, con la notizia del bollino safe travel per le Maldive, ufficialmente prima destinazione al mondo, potrebbe aprire un nuovo “bando” rivolto ai giovani da mandare avanscoperta. Chissà se tra qualche maturando, non ci sia il prossimo operatore turistico?

© RIPRODUZIONE RISERVATA  © RIPRODUZIONE RISERVATA