Convitto, restyling da oltre 8 milioni: avanza il progetto. Ecco gli interventi in programma nelle prossime settimane

Convitto, restyling da oltre 8 milioni: avanza il progetto. Ecco gli interventi in programma nelle prossime settimane
Convitto, restyling da oltre 8 milioni: avanza il progetto. Ecco gli interventi in programma nelle prossime settimane
di Mauro Giustozzi
4 Minuti di Lettura
Sabato 19 Marzo 2022, 07:05

MACERATA  - Dai primi sopralluoghi ci sono responsi incoraggianti sull’indagine geologica in corso che riguarda il Convitto Nazionale Leopardi di piazza Marconi, intervento necessario prima di poter procedere con i lavori di miglioramento sismico previsti per l’antica struttura del capoluogo che beneficia di un finanziamento di 8.340.000 euro nell’ambito del piano di edilizia scolastico varato dall’amministrazione comunale. 


Nelle prossime settimane i riscontri saranno certamente più mirati nella verifica delle varie parti dell’edificio che compone il Convitto, ma da questi primi accertamenti svolti dal geologo Fabio Pallotta, che dovrà poi redigere la relazione geologica dei lavori di restauro e miglioramento sismico del “Leopardi”, sembra che l’edificio sia in buone condizioni di staticità, non sono state rilevate grosse criticità per cui se anche i futuri controlli daranno i medesimi responsi di quelli finora effettuati si potrà velocizzare e di molto il completo iter per poter poi passare alla prevista fase di lavori di miglioramento sismico della scuola. 


Un primo riscontro positivo che fa ben sperare per i prossimi passaggi di questa indagine geologica in atto che l’amministrazione ha affidato per un importo contrattuale complessivo di 25.686,04 euro al lordo del contributo Epap e dell’Iva, con il termine per l’esecuzione delle prestazioni fissato in centoventi giorni. Quello del Convitto nazionale rappresenta indubbiamente uno degli interventi più corposi e attesi dalla città e dalle famiglie dei ragazzi che l’hanno frequentato fino a prima del terremoto che l’ha danneggiato e portato alla chiusura. Il complesso monumentale verrà restituito alla storica funzione di scuola, in sicurezza e con rinnovata efficienza. 


Comune che si sta muovendo anche per quanto concerne le altre progettazioni che riguardano il piano di edilizia scolastica 2021-26 varato di recente. Sono in una fase molto avanzata, seguendo il cronoprogramma, interventi previsti che tengono conto dell’organizzazione scolastica. Il progetto che riguarda la F.lli Cervi è prossimo alla definizione dell’esecutivo, per la Ercole Rosa è già stata affidata sia la progettazione dell’impiantistica che quella delle indagini geologiche. L’ordine progressivo degli interventi sarà dettato dal tipo di lavoro da effettuare. Certo è che le opere legate a miglioramento e adeguamento sismico e dell’incremento delle prestazioni energetiche e tecnologiche rispetto a quelli che vedranno la demolizione e costruzioni di nuove scuole avranno tempi di realizzazione più brevi. 


Tra le nuove opere da realizzare c’è la scuola elementare Ercole Rosa nel quartiere Pace per la quale è stato concesso il finanziamento di 1.425.000,00 euro: in questo caso si tratta di un intervento di nuova costruzione. Previsto, inoltre, l’intervento di demolizione e ricostruzione della scuola elementare ‘IV Novembre’ in via Spalato per un importo complessivo di 3.600.000,00 euro. Ad essere interessata dal finanziamento anche la costruzione della nuova scuola materna ‘Lino Liviabella’ a Sforzacosta per un importo complessivo di un milione di euro. Realizzazione di un nuovo plesso pure per la scuola dell’infanzia e primaria ‘Mameli’, in via Ancona, per un importo complessivo di 2.300.000,00 euro.

Previsto anche l’intervento di adeguamento sismico, per un totale di 1.535.000,00 euro, per la scuola materna ed elementare ‘Fratelli Cervi’ nel quartiere Colleverde. Miglioramento sismico previsto per la scuola primaria “De Amicis” per un importo complessivo di 2.230.000,00 euro. A tali interventi si aggiungono quelli di nuova costruzione di due poli di infanzia (nido e scuola infanzia) rispettivamente nei quartieri di Corneto e Le Vergini per un importo complessivo di sei milioni di euro. Vicini alla conclusione altri lavori che hanno riguardato l’edilizia scolastica cittadina come la manutenzione straordinaria della palestra e degli spogliatoi della primaria Dolores Prato a Collevario e la realizzazione della nuova palestra della primaria IV Novembre in via Spalato. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA