Trenta lavoratori utilizzati senza dispositivi di protezione anti Coronavirus, tre aziende nei guai

Mercoledì 8 Aprile 2020
I carabinieri
MACERATA - Trenta lavoratori utilizzati senza dispositivi di protezione anti Coronavirus. Tra la manodopera anche personale non in regola, in nero e privo di sorveglianza sanitaria obbligatoria. Sono tre le aziende individuate dai carabinieri del comando per la Tutela del lavoro e del comando provinciale di Macerata che sono risultate inadempienti alle prescrizioni in materia di contenimento del Covid-19 nei luoghi di lavoro. In totale 30 lavoratori, identificati nel corso delle ispezioni, sono risultati esposti a un concreto rischio biologico. Le aziende, seppur rientranti tra quelle autorizzate al prosieguo dell’attività lavorativa, non operavano con le previste raccomandazioni, violando la normativa inerente la salute e la sicurezza nei luoghi di lavoro. © RIPRODUZIONE RISERVATA