Collevario e Rione Pace, restyling degli impianti: i lavori mettono il turbo. Tante idee anche per le strutture sportive

Collevario e Rione Pace, restyling degli impianti: i lavori mettono il turbo. Tante idee anche per le strutture sportive
Collevario e Rione Pace, restyling degli impianti: i lavori mettono il turbo. Tante idee anche per le strutture sportive
di Mauro Giustozzi
4 Minuti di Lettura
Venerdì 2 Luglio 2021, 06:20

MACERATA  - Fallito l’ambizioso progetto del grande calcio a Macerata è tempo di lavori negli impianti calcistici cittadini che subiranno comunque un corposo restyling. Sul fronte dello stadio Helvia Recina resta in ballo il bando da 4,5 milioni di euro per la sua ristrutturazione cui ha partecipato il Comune ed il cui esito si saprà non prima di ottobre o novembre.

Per cui il focus riguarda i cosiddetti impianti minori, che tanto minori poi non sono perché interessano tante società che fanno attività di settore giovanile e soprattutto vedranno un impegno finanziario del Comune di poco meno di 500mila per due campi di calcio che si trovano agli estremi opposti della città: il “San Giuliano” del rione Pace ed il campo di Collevario che sarà intitolato al maestro Tonino Seri.


Per quanto riguarda quella che è la casa da sempre della Vigor Macerata gli operai sono già al lavoro da alcuni giorni. Conclusa la procedura di gara per l’affidamento dei lavori di rifacimento del campo da calcio in erba sintetica, intervento che si è aggiudicato la Limonta Sport, ci si è messi subito all’opera: i lavori, che dovranno essere completati in 120 giorni, quindi entro metà ottobre, riguarderanno la sostituzione del manto deteriorato con una superficie in erba sintetica con adeguamento del campo da gioco e degli impianti tecnici all’attuale regolamento anche con riferimento alle specifiche tecniche emanate dalla Figc per la promozione dello sport, la garanzia della salute e sicurezza degli atleti e della difesa dell’ambiente. La Limonta Sport ha presentato la migliore offerta con un ribasso del 8% sull’importo complessivo della gara d’appalto stabilito in 339.654,62 euro, per una cifra complessiva di 313.761,65 euro. 


Non si dovrà attendere molto neppure per vedere aprirsi il cantiere del campo sportivo di Collevario per un intervento che dovrà concludersi a settembre prima dell’inizio del torneo di Promozione dove giocherà la Cluentina. In quest’ottica, l’amministrazione comunale guidata dal sindaco Sandro Parcaroli, in particolare l’assessore ai Lavori pubblici Andrea Marchiori e quello allo Sport Riccardo Sacchi, ha predisposto quanto necessario sia per i lavori propedeutici al rinnovo dell’omologazione del campo da gioco, scaduta a gennaio 2020, sia per quanto riguarda la realizzazione dello spazio riservato al pubblico.

Per quanto riguarda i lavori per ottenere l’omologazione, il Comune provvederà ad aggiungere su tutta l’area la giusta quantità di intaso e a renderlo omogeneo, a proteggere con materiale morbido antinfortunistico i tubi tendirete ancorati a terra, i pali di recinzione interni e i blocchi di cemento presenti nell’area, a sistemare i dossi e gli avvallamenti in alcune zone del campo, a sostituire il dischetto per i rigori che si trova sul lato degli spogliatoi dell’impianto e a sistemare il manto in erba artificiale bianca sulle linee di tracciatura semipermanenti. Il campo di Collevario avrà anche uno spazio riservato al pubblico, per una capienza massima di 200 spettatori, che verrà realizzato lungo il lato ovest dell’impianto così da essere separato dal percorso che conduce agli spogliatoi sia dei giocatori che degli arbitri. L’area individuata, che verrà delimitata con una recinzione metallica plastificata, è sopraelevata rispetto alla quota del terreno di gioco grazie a due gradoni che, per la loro conformazione, permetteranno un’ottima visione. 


Infine, lungo la nuova recinzione verranno collocati tre cancelli per l’ingresso e l’uscita del pubblico e per delimitare le uscite di sicurezza mentre vicino all’ingresso principale verrà realizzata un’area pavimentata che verrà debitamente illuminata e che sarà idonea per il percorso disabili fino alle postazioni ad essi riservate. In ogni caso, l’intera area resterà aperta ai fruitori del parco in tutti i momenti in cui non verranno disputate partite ufficiali. Per i due interventi da realizzare è stata preventivata una spesa totale di 100.000,00 euro. ¬«L’intervento relativo all’adeguamento e rigenerazione del campo di Collevario –ha detto l’assessore Marchiori- lo avrebbe dovuto fare la precedente amministrazione. Siamo soddisfatti di poter restituire alla città un campo sportivo adeguato alla normativa e migliorato nelle condizioni». 

© RIPRODUZIONE RISERVATA