Ztl addio ma scatta la sosta selvaggia: multe anche in piazza

Mercoledì 4 Novembre 2020 di Mauro Giustozzi
Macerata, Ztl addio ma scatta la sosta selvaggia: multe anche in piazza

MACERATA-  Entrare in auto nel centro storico si può. Parcheggiare ovunque, senza regole no.

LEGGI ANCHE:

"Servizio sospeso", biglietti sulle lapidi dei defunti "morosi" e luci spente: esplode la polemica al cimitero

Coronavirus, altri 653 nuovi positivi nelle Marche e la percentuale torna ad alzarsi/ Il contagio regione per regione

Inevitabili, così, le multe che hanno colpito una decina di auto che dopo la decisione della giunta Parcaroli di riaprire dalle 6 alle 24 il transito dei veicoli in centro, sono state lasciate posteggiate ovunque, da piazza della Libertà (dove la sosta annunciata non è ancora possibile) fino alle aree riservate ai residenti.

 

Sono scattati i controlli da parte della polizia locale che non ha potuto che fare il suo dovere: multare chi aveva lasciato, non per pochi minuti, taluni anche per poco meno di un’ora, l’auto in sosta soprattutto in piazza della Libertà a fianco delle catene collegate dai panettoni bianchi e perfino in prossimità degli spazi destinati alla questura. Ma anche in altre vie del centro dove gli automobilisti avevano parcheggiato il proprio mezzo, in zone riservate però ai residenti. 

La situazione 

Gli agenti della polizia locale, sia attraverso l’occhio delle telecamere che sorvegliano molte zone del centro storico, sia dopo le lamentele giunte dai cittadini che vivono dentro le mura urbane, sono intervenuti sanzionando chi ha lasciato la propria auto laddove non si poteva. Del resto le multe elevate l’altra sera alle auto non sono un’eccezione: già in passato i vigili urbani avevano provveduto a sanzionare coloro che lasciavano il veicolo lungo le transenne di piazza della Libertà oppure in aree dove la sosta è consentita solo a residenti o per carico/scarico merci. In mancanza di parcheggi qualche incauto automobilista ha pensato di sostare vicino alle catene che delimitano la piazza, dove vige il divieto di sosta. L’ha fatto per così tanto tempo da finire nel mirino della polizia locale che non ha potuto far altro che multare. 

Il provvedimento 

Intanto oggi la giunta comunale - dopo che domenica scorsa ha tolto la Ztl - darà il via libera al piano parcheggi in piazza della Libertà annunciato dal sindaco Parcaroli: la progettazione è in una fase molto avanzata e sono già iniziate le operazioni di misurazione degli spazi da destinare alla sosta con disco orario, nell’area antistante da un lato l’auditorium San Paolo e dall’altro il palazzo municipale. La nuova ordinanza che regola l’accesso delle auto in centro è invece in vigore da domenica scorsa e durerà fino al 31 gennaio 2021, disponendo modifiche all’accesso in centro sia da via Don Minzoni che da via Mozzi. L’accesso della Ztl di via Don Minzoni avviene nelle giornate di lunedì, martedì, giovedì, venerdì, sabato, domenica e festivi, semaforo verde dalle 6 del mattino alle 24 mentre il mercoledì, giorno di mercato, dalle 15 alle 24. Accesso della Ztl di via Mozzi: lunedì, martedì, giovedì e venerdì (feriali) apertura dalle 10 alle 14 e dalle 18 alle 22 mentre il mercoledì, libero accesso dalle 18 alle 22. Sabato e giorni festivi apertura dalle 10 alle 14. È previsto anche, come detto, il ridimensionamento dell’area pedonale di piazza della Libertà per poter collocare alcuni posteggi regolamentati da disco orario di 60 minuti.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA