Cedroni ai fornelli in mensa, lo chef stellato delizia i dipendenti di Santoni. Il ceo: «Siamo una grande famiglia»

Cedroni ai fornelli in mensa, lo chef stellato delizia i dipendenti di Santoni. Il ceo: «Siamo una grande famiglia». Moreno Cedroni e Giuseppe Santoni
Cedroni ai fornelli in mensa, lo chef stellato delizia i dipendenti di Santoni. Il ceo: «Siamo una grande famiglia». Moreno Cedroni e Giuseppe Santoni
di Massimiliano Viti
3 Minuti di Lettura
Mercoledì 7 Dicembre 2022, 03:20

CORRIDONIA - Alla mensa aziendale Convivio è lo chef stellato Moreno Cedroni a porgere il piatto ai dipendenti Santoni. Una gradita sorpresa voluta da Giuseppe Santoni, ceo del calzaturificio, e amico dello chef che a Senigallia guida il ristorante stellato Madonnina del Pescatore. Un gesto che ha dato la possibilità a tutti gli oltre 550 dipendenti dell’azienda di poter gustare un piatto preparato da uno dei migliori cuochi d’Italia.  
L’imprenditore maceratese, nominato quest’anno dal presidente della Repubblica Mattarella Cavaliere del Lavoro, ha anche organizzato un momento conviviale invitando collaboratori, consulenti e rappresentanti istituzionali tra i quali il sindaco di Macerata e presidente della provincia Sandro Parcaroli, l’assessore alla cultura e istruzione del comune di Macerata Katiuscia Cassetta, il primo cittadino di Corridonia Giuliana Giampaoli con l’assessore e vicesindaco Nelia Calvigioni, il direttore di Confindustria Macerata Gianni Niccolò. Padroni di casa la famiglia Santoni rappresentata da Giuseppe, da sua moglie Alessia e dal figlio Gabrio. Gli ospiti hanno degustato il menù preparato ad hoc da Cedroni. Giuseppe Santoni ha spiegato il perché dell’iniziativa, evidenziando come l’impresa che guida sia «una grande famiglia» e come Convivio, la nuova mensa aziendale, oltre a offrire vantaggi pratici ed economici al personale, valorizza i valori della condivisione e dell’aggregazione.

Creatori di bellezza

«Santoni crea bellezza. Bello, per noi, vuol dire buono, secondo l’ideale classico. Bellezza, oggi, significa anche sostenibilità. Agire in maniera sostenibile è di fondamentale importanza. In quanto abitanti del pianeta, siamo tutti chiamati a operare in maniera responsabile» ha affermato il ceo dell’impresa introducendo la prima edizione del bilancio di sostenibilità. Una sostenibilità che Santoni declina in tutte le sue sfaccettature: economica, ambientale, sociale e di corporate governance. Dall’impianto fotovoltaico che genera quasi l’intero fabbisogno energetico dell’azienda ai materiali riciclati e riciclabili con cui è stata costruito Convivio, fino alla possibilità che i dipendenti possano acquistare ad un costo vantaggioso le eventuali porzioni di cibo non consumate durante la giornata, preparate in confezioni take-away. Il progetto della redazione del primo bilancio di sostenibilità 2021 di Santoni è stato realizzato in collaborazione con il dipartimento di management dell’Università Politecnica delle Marche.

© RIPRODUZIONE RISERVATA