Undici contagiati nella casa di riposo. Ordinanza del sindaco Parcaroli: «Profilassi urgente»

Una casa di riposo in una foto di repertorio
Una casa di riposo in una foto di repertorio
di Luca Patrassi
3 Minuti di Lettura
Venerdì 12 Novembre 2021, 02:50 - Ultimo aggiornamento: 12:00

MACERATA - Raffica di contagi Covid nella casa di accoglienza per anziani Casa Betania di Villa Potenza. Ieri il caso è esploso con un’interrogazione presentata dall’ex candidato sindaco del centrosinistra Narciso Ricotta e con l’ordinanza emessa dal sindaco. «Il sindaco Sandro Parcaroli, quale autorità sanitaria del territorio, ha firmato - scrive il Comune - un’ordinanza a seguito della nota dell’Asur pervenuta questa mattina al Comune di Macerata e relativa alla situazione della casa di riposo “Casa Betania” dove, al momento, sono presenti dei casi di positività da Covid-19». 

 
Dunque il Comune scrive di aver agito subito dopo la comunicazione ricevuta dall’Asur ed aggiunge altri particolari: «Nel documento si ordina alla casa di riposo “Casa Betania”, gestita da una cooperativa privata, di attivarsi, nel minor tempo possibile e con urgenza, per l’adozione delle misure di profilassi richieste dalla Unità operativa complessa Isp Igiene Ambienti Aperti e Confinati della Asur Marche Zona 3 allontanando con urgenza dalla struttura gli ospiti negativi non autosufficienti e gli ospiti positivi autosufficienti in quanto la struttura non garantisce il contenimento della diffusione da Covid-19 e, contemporaneamente, incrementando il numero del personale addetto all’assistenza (personale infermieristico, Oss, Ota) ora in numero insufficiente. Laddove la casa di riposo non fosse nelle condizioni di dare corso all’ordinanza o ritardi l’adozione delle misure prescritte, gli Uffici comunali competenti – che sono già stati attivati e sono pronti per dar seguito alle disposizioni dell’Asur - saranno incaricati a individuare strutture idonee a dare ospitalità e assistenza ai soggetti positivi autosufficienti e ai soggetti negativi non autosufficienti provvedendo anche al loro trasferimento. Sarà la struttura “Casa Betania” ad assicurare ai soggetti negativi autosufficienti la permanenza nella casa di riposo fornendo loro adeguata assistenza». 

La questione è appunto oggetto di una interrogazione presentata da Narciso Ricotta: «Premesso - scrive l’esponente dem - che nel Comune di Macerata, nella frazione di Villa Potenza, opera la struttura per anziani denominata “Casa Betania”; si chiede se risponde al vero che nei primi giorni di novembre un anziano ospite di Casa Betania sia risultato positivo al Covid; se risponde al vero che dopo il primo contagio nè l’Asur nè il sindaco, quale massima autorità sul territorio a tutela della salute pubblica, abbiano provveduto a chiudere la struttura e mettere in sicurezza gli altri ospiti; se risponde al vero che, attualmente, circa metà degli ospiti di Casa Betania risultano contagiati dal Covid; quali siano le iniziative messe in atto, attualmente, da parte dell’Asur e del sindaco a tutela degli anziani ancora non contagiati e dei dipendenti che lavorano nella struttura». Casa Betania ospita una ventina di anziani, quelli risultati positivi a ieri mattina erano 11.

© RIPRODUZIONE RISERVATA