Dichiarazioni false o residenze all'estero: scovati altri 9 furbetti del reddito di cittadinanza

Dichiarazioni false o residenze all'estero: scovati altri 9 furbetti del reddito di cittadinanza
Dichiarazioni false o residenze all'estero: scovati altri 9 furbetti del reddito di cittadinanza
2 Minuti di Lettura
Mercoledì 1 Giugno 2022, 13:40

MACERATA - I carabinieri di Macerata hanno scoperto altri 9 furbetti del reddito di cittadinanza: denunciati 4 italiani e 5 stranieri. I metodi per accedere al contibuto in mniera truffaldina sono stati diversi: si va dagli stranieri che non risiedono sul terriorio nazionale agli italiani che presentano false documentazioni o omettono di segnalare redditi.

A Castelraimondo denunciato una cittadina italiana, 40enne del luogo, poiche’, al fine di ottenere il beneficio, ometteva di dichiarare di non permanere stabilmente nel territorio italiano. A Pieve Torina, nei guai un cittadino italiano, 50enne del luogo, poiche’ forniva una falsa attestazione reddituale lavorativa che gli permetteva l’erogazione indebita del beneficio per un importo di oltre 23.000 euro. A Potenza Picena e Montelupone, i carabinieri hanno denunciato due cittadini italiani per aver presentato dichiarazioni Isee e Dsu false percependo indebitamente circa 9.000 euro. A Montecosaro, i carabinieri hanno denunciato quattro cittadini stranieri, due afghani, di 46 e 28 anni, un pakistano, 42enne, ed un kosovaro 26enne, per aver presentato false attestazioni del requisito di permanenza in italia essendo residenti in Germania, false dichiarazioni Isee, o, in un caso, omettendo di comunicare la convivenza con il proprio genitore. I quattro hanno indebitamente percepito la somma di circa 20.000 euro. A Pollenza è stata denunciata una cittadina rumena che aveva percepito il beneficio dichirando falsamente di essere residente in italia, quando in realta’ da oltre 18 mesi risiedeva in Germania.

© RIPRODUZIONE RISERVATA